Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:PISA14°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 08 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Meloni alla Prima della Scala: «Sono incuriosita, è la mia prima volta»

Attualità giovedì 06 ottobre 2022 ore 19:00

Riccardo Zucchi è il nuovo rettore

Riccardo Zucchi

Ordinario di biochimica e presidente della scuola di medicina, entrerà in carica il 1 Novembre. Guiderà l'ateneo per i prossimi 6 anni



PISA — Il prossimo rettore dell'università di Pisa sarà il professor Riccardo Zucchi, ordinario di biochimica e presidente della Scuola di Medicina. Ad annunciare il risultato delle elezioni, per mezzo di una nota, è proprio l'ateneo pisano.

Nel secondo turno di votazioni, Zucchi ha ottenuto 1.092 voti contro i 472 voti del professor Michele Marroni (29 le schede bianche). In questa tornata era richiesta la maggioranza dei voti equivalenti espressi, che sono stati 1594, e quindi 798. Il professor Zucchi entrerà in carica il 1 Novembre 2022 e guiderà l'ateneo per i prossimi sei anni.

Nato a Castelnuovo Garfagnana, si è laureato in Medicina e Chirurgia con il massimo dei voti e lode nel 1982 all’Università di Pisa e ha conseguito il Diploma di perfezionamento alla Scuola Superiore Sant'Anna nel 1985. Nel 1989 è diventato ricercatore universitario alla Scuola Sant'Anna, nel 2000 professore associato e nel 2004 professore ordinario nel settore scientifico disciplinare BIO/10 (Biochimica) nella Facoltà di Medicina e Chirurgia e quindi nel Dipartimento di Patologia chirurgica, medica, molecolare e dell’Area critica dell’Università di Pisa.

Il professor Zucchi ha ricoperto varie cariche accademiche all’università di Pisa: tra 2000 e 2004 è stato membro della commissione scientifica dell’area biologica; tra 2005 e 2006 vice-preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia; dal 2006 al 2014 presidente del corso di laurea in Medicina e Chirurgia e dal 2006 al 2012 direttore del Centro interdipartimentale di ricerca di genetica molecolare e clinica.

Membro del Senato Accademico tra il 2012 e il 2015, è stato direttore del Dipartimento di Patologia chirurgica, medica, molecolare e dell’Area critica dal 2015 al 2019, e da allora presidente della Scuola interdipartimentale di Medicina.

Per quanto riguarda l’attività didattica, il professor Zucchi è stato ininterrottamente titolare dell’insegnamento di Biochimica nel corso di laurea in Medicina e Chirurgia e in altri corsi di studio dell’area medica (infermieristica, infermieristica pediatrica, ostetricia, scienze motorie), oltre che in numerose scuole di specializzazione dell’area sanitaria e in master dell’area medica.

I principali campi di ricerca del professor Zucchi fanno riferimento al metabolismo energetico e metabolismo purinico del miocardio; ai recettori purinergici cardiaci e ruolo fisiologico e fisiopatologico dell’adenosina; alla omeostasi del calcio nel miocardio; alle caratteristiche biochimiche ed espressione dei Taar (trace amine-associated receptors); al ruolo della 3-iodotironamina come messaggero chimico; allo sviluppo e caratterizzazione di analoghi degli ormoni tiroidei.

Altri lavori sono volti alla identificazione di fattori endogeni uabaino-simili, allo studio di analoghi della 1a,25-diidrossi-vitaminaD3, all’analisi dell’espressione del gene per la grelina in tessuti diversi, e allo studio degli effetti molecolari di ACE-inibitori nel cuore ischemico.

Il professor Zucchi è membro di numerose società scientifiche, fra cui Società italiana di Biochimica e biologia molecolare, Società italiana per la ricerca cardiovascolare, Federation of european biochemical societies, International society for heart research, European society of cardiology, European Thyroid association, American thyroid association. È stato responsabile di progetti di ricerca finanziati dal Ministro dell’Università (PRIN, anche come coordinatore nazionale), dall’Università di Pisa e da enti privati (CariLU). Frutto dell’attività scientifica di Riccardo Zucchi sono più di 150 lavori in extenso su riviste internazionali soggette a peer review, oltre a diversi capitoli di libro.

Per mezzo di una nota, il presidente della Regione Eugenio Giani e l’assessora a Università e ricerca Alessandra Nardini augurano buon lavoro al neo rettore.

“Zucchi – commentano presidente e assessora – è personalità autorevole del mondo accademico pisano e toscano. Con il suo impegno sarà sicuramente prezioso nell'affrontare le grandi sfide che attendono l’ateneo nei prossimi anni e siamo certi che l’amministrazione regionale potrà con lui proseguire un’interlocuzione proficua al fine di contribuire alla crescita dell'Università di Pisa, al rafforzamento della sinergia con le altre istituzioni universitarie della città e anche dell’intero sistema universitario toscano”.

Giani e Nardini concludono il loro messaggio ringraziando per l’opera sin qui svolta il rettore uscente Paolo Mancarella, che in questi anni “si è dimostrato prezioso nello sviluppare sinergie e nel portare avanti un impegno comune sul fronte del diritto allo studio, del trasferimento tecnologico e della ricerca”. “Siamo certi - aggiungono - che questa collaborazione continuerà anche nel suo ruolo di docente”.

A Zucchi giungono le congratulazioni anche da parte della rettrice della Scuola Superiore Sant'Anna. “A nome dell’intera comunità accademica della Scuola Superiore Sant’Anna – commenta Sabina Nuti - desidero esprimere le più sentite felicitazioni e i migliori auguri di buon lavoro a Riccardo Zucchi, eletto rettore dell’Università di Pisa. Mi complimento con il professore ordinario di Biochimica e presidente della Scuola Interdipartimentale di Medicina, ma anche con l’ex allievo della Scuola Superiore Sant'Anna, dove Riccardo Zucchi ha iniziato la sua brillante carriera come ricercatore universitario. E’ una doppia soddisfazione, quella della nostra comunità. Sono lieta di offrire da subito la mia più ampia collaborazione al rettore Riccardo Zucchi per continuare a valorizzare e far crescere il sistema universitario e della ricerca di Pisa che, nelle sue componenti – l’Ateneo, le Scuole, l’Area di Ricerca Cnr, l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana e tutti gli altri enti di ricerca – costituisce una rete di eccellenza unica in Italia”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel bollettino di oggi, mercoledì 7 Dicembre, diminuiscono le nuove positività, ma viene registrato un nuovo decesso tra gli 11 di tutta la Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Attualità

Attualità