Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:15 METEO:PISA18°26°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 03 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ruggero Tita e Caterina Banti: ecco come si allenano i due d'oro della vela

Cronaca lunedì 21 giugno 2021 ore 17:50

Richiesta di scontrini, multe e Daspo urbani

Il controllo della Polizia Municipale in piazza Dante

Oggi termina il divieto di asporto di bevande in vetro ma scatta il divieto di sedere su gradini e monumenti. Controlli di Polizia e Municipale



PISA — "Proseguono i controlli in Piazza Vittorio e nelle strade limitrofe. Grazie agli agenti della Polizia Municipale che presidiano il territorio e che stamani hanno emesso 5 daspo urbani ad altrettanti soggetti identificati. Continuiamo a insistere nella nostra azione a tutela della sicurezza della città e del decoro urbano". Questo quanto comunicato dal sindaco Michele Conti nel pomeriggio di oggi, giornata in cui scade l'ordinanza di divieto di asporto di bevande in vetro ma scatta quella che vieta di sedere su gradini, rastrelliere e monumenti del centro storico.

La Polizia municipale in piazza Vittorio Emanuele II

Ieri sera, per quel che abbiamo potuto accertare, due agenti della Polizia Municipale si sono mossi a piedi tra Borgo Stretto, piazza delle Vettovaglie e piazza Dante. In due occasioni hanno avvicinato gruppi di persone, sedute sui gradini della chiesa di San Michele in Borgo e sulle panchine di piazza Dante, che bevevano da bottiglie di vetro. In entrambi i casi gli agenti della Municipale si sono limitati a redarguire chi stava bevendo, informandoli sull'ordinanza invitandoli ad usare la plastica. 

Gli agenti, in più, hanno chiesto gli scontrini, per capire quale attività aveva venduto loro le bottiglie. Le persone in Borgo erano straniere e hanno avuto qualche difficoltà a capire cosa veniva chiesto loro, da piazza Dante gli agenti della Municipale se ne sono andati con lo scontrino, consegnato da uno studente.

Questi i risultati dei controlli in centro storico da parte della Polizia Municipale tra venerdì, sabato e domenica, mediante l'impiego di quattro pattuglie in servizio tra le 19 e le 1 di notte: emanati due verbali a minimarket per vendita di birra oltre l'orario consentito (alla prossima violazione scatta la chiusura per reiterazione); due verbali per vendita abusiva di birre a venditori ambulanti di origine straniera, di cui uno è stato accompagnato alla caserma dei Carabinieri per avvio delle procedure espulsione amministrativa, con sequestro di 60 bottiglie di birra, durante un’operazione congiunta insieme ai Carabinieri. E ancora: emanato un verbale per occupazione abusiva del suolo pubblico nei confronti di un locale di piazza delle Vettovaglie che non ha rispettato i limiti previsti; effettuato un sequestro amministrativo di merce venduta abusivamente in Largo Cocco Griffi, con la confisca di circa 60 pezzi. Emanati inoltre tre verbali per mancato uso della mascherina nei confronti di privati cittadini trovati completamente privi del dispositivo di sicurezza. Infine, nei giorni scorsi un altro minimarket del centro storico era stato sanzionato dalla Municipale per vendita di alcol oltre l’orario consentito.

Il controllo di ieri sera in Borgo Stretto

Ma ieri sera in giro non c'era soltanto la Municipale. Dalla Questura, infatti, era stato disposto un controllo straordinario con il coinvolgimento, oltre che degli agenti di via Battisti, di Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza, sotto il coordinamento di un commissario della Questura. 

"Nel corso del servizio - hanno fatto sapere dagli uffici di via Lalli - sono stati identificate 89 persone, controllati 25 veicoli e 2 esercizi commerciali. E’ stata elevata inoltre elevata una sanzione per vendita di bottiglie di alcolici in vetro oltre l’orario consentito". 

Dalla Questura ricordano che, con il passaggio della Toscana in zona bianca, riguardo alle norme anti-Covid è sì decaduto il cosiddetto coprifuoco ma permane il divieto di assembramento. Nei primi 20 giorni di Giugno, la sola Polizia di Stato ha multato 65 persone per violazione della normativa anti-Covid, più altre 4 per violazione della breve ordinanza comunale “antivetro”

"Tra sabato sera e ieri sera - hanno aggiunto dalla Questura -, nel corso dei predetti servizi, la Polizia di Stato ha anche denunciato un livornese 37enne per violazione della misura di prevenzione del divieto di ritorno a Pisa, comminatagli a Febbraio di quest’anno dal Questore di Pisa". Inoltre sono state effettuate tre segnalazioni di assuntori di sostanze stupefacenti, nei confronti di altrettante persone trovate in zona stazione con modiche quantità di cocaina o eroina.

L'ordinanza in materia di decoro e contrasto al degrado urbano nel centro storico che scatta oggi, lo ricordiamo, resterà in vigore fino al 31 Dicembre. Prevede il divieto “di sedersi, sdraiarsi o dormire sul suolo pubblico o nelle aree ad uso pubblico o aperte al pubblico passaggio, sui gradini dei piedistalli della statue e dei monumenti, sulle soglie, sulle pavimentazioni, sui muretti, sui gradini posti all’esterno degli edifici pubblici e privati purché attestanti su area pubblica o soggetta al pubblico transito, sugli spazi verdi, sugli arredi urbani comprese le rastrelliere per le biciclette”.

“Il potenziamento dei servizi di presidio del territorio – ha sottolineato il sindaco di Pisa Michele Conti - inizia a dare i suoi frutti: ogni giorno viene dispiegato un numero complessivo di 50 agenti solo in centro storico. Abbiamo programmato i servizi serali di Polizia Municipale in borghese, a fianco delle pattuglie in divisa, per contrastare la vendita abusiva di alcolici in bottiglia. Abbiamo emanato ordinanze antialcol e antibivacco per disincentivare condotte contrarie al decoro, alla malamovida e garantire maggiore sicurezza. Sulla base di queste disposizioni la Polizia Municipale, che ringrazio per il grande impegno con cui sta rispondendo, in questi giorni sta effettuando controlli a tappeto, sanzioni, sequestri e daspo per dare pronta applicazione alle ordinanze e risposte concrete alle richieste di maggiore presidio del territorio e di rispetto delle regole.”

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto nella frazione di Agnana. Due persone di 32 e 50 anni sono state trasportate all'ospedale di Cisanello
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità