QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 19°20° 
Domani 19°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 23 settembre 2019

Attualità martedì 10 settembre 2019 ore 13:18

Rinnovo arboreo, via un cedro del Libano

Rinnovo arboreo, si rimuove un albero in piazza Cavallotti che poteva essere pericoloso per la pubblica incolumità. Domani il taglio



PISA — A seguito della costante attività di monitoraggio delle piante di proprietà comunale, previsto nell’ambito del piano di manutenzione e rinnovo arboreo del verde pubblico, svolto dalla gestore del Global Service, Euroambiente, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Agrarie dell'Università di Pisa, è stata evidenziata la presenza di una pianta di cedro del Libano “morta in piedi”, radicata in piazza Cavallotti. Considerata anche la posizione centrale della piazza, molto frequentata da studenti e turisti, l'albero ormai morto è ritenuto pericoloso per l’incolumità pubblica e, dopo aver acquisito il necessario nulla osta da parte della Soprintendenza di Pisa, verrà rimosso domani, mercoledì 11 settembre. I mezzi di Euroambiente occuperanno parte di Via Santa Maria adiacente alla piazza Cavallotti e una porzione della piazza necessaria all'esecuzione dell'intervento, lasciando libere le restanti vie.

“Si tratta di una delle tante operazioni di rinnovo arboreo che il Comune di Pisa sta portando avanti in tutto il territorio comunale – dichiara l’assessore al verde pubblico Raffaele Latrofa – tese ad eliminare situazioni di pericolo o di degrado, a cui seguirà, come sempre la successiva ripiantumazione con stessa essenza e identica posizione, in linea con la normativa vigente, ma soprattutto sulla base dell’investimento portato avanti da questa Amministrazione in termini di rinnovo arboreo e attenzione alle tematiche ambientali.”



Tag

«Grazie al mio staff perché non è facile sopportarmi...», e Meloni scoppia a ridere

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità