comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 18°23° 
Domani 16°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 07 giugno 2020
corriere tv
Incidente Arezzo, al Tg1 le immagini dell'auto che sbanda prima dell'impatto

Attualità sabato 21 marzo 2020 ore 14:23

Sforzo di Geofor per recuperare il tempo perso

Dopo i ritardi accumulati nella raccolta rifiuti porta a porta, oggi servizi per organico e indifferenziato. Il Comune di Pisa ha fornito mascherine



PISA — I servizi di raccolta rifiuti da parte degli addetti Geofor nella giornata di oggi, sabato 21 marzo, sono stati rimodulati anche nell'intento di recuperare quanto rimasto sul territorio nelle ore passate, fermo restando che è stata momentaneamente sospesa in parte la raccolta di carta e multimateriale a seguito di alcune difficoltà derivate dell'emergenza coronavirus.

"Su Cascina - hanno comunicato da Geofor - è in corso il ritiro dell'organico e dell'indifferenziato non raccolto nella giornata di ieri. Su Pisa si è attivata la raccolta dell'organico, che parzialmente è già stata svolta. Se le condizioni lo consentiranno, alcuni lavoratori si sono impegnati ad effettuare anche il ritiro della carta nel capoluogo derivante dal porta a porta, rimasta inevasa da ieri. Su Vecchiano il servizio è stato svolto regolarmente, mentre su San Giuliano Terme è saltata la raccolta del multimateriale. Calci e Vicopisano nella giornata di sabato non hanno servizi a calendario. Per ciò che riguarda il ritiro dei sacchi gialli, quello proseguirà sui comuni come sempre, ovvero in base alla frequenza indicata sui calendari di raccolta".

Alcune difficoltà di Geofor nel garantire i servizi sono legate al personale, che chiede misure di protezione adeguate all'emergenza coronavirus. Qualche cittadino si arrabbia per il disservizio, altri ringraziano gli addetti Geofor perché ancora al lavoro "in prima linea". "In questo momento di estrema difficoltà - hanno commentato da Geofor -, sono segnali che ci aiutano a proseguire nello sforzo e nell'impegno quotidiano".

Su disagi e disservizi è intervenuto anche il sindaco di Pisa, Michele Conti, intervento che fa seguito alle preoccupazioni espressa ieri dai sindaci del Lungomonte pisano.

“Appena saputo della possibilità di un disservizio nella raccolta dei rifiuti in città a causa delle proteste dei lavoratori Geofor già messe in atto in altri comuni dell’area pisana - ha scritto Conti -, mi sono subito attivato con i vertici aziendali e con il Prefetto Giuseppe Castaldo che si stava già occupando della questione. In un momento di emergenza sanitaria come quello attuale è essenziale che tutti operino con senso di responsabilità verso la comunità, nessuno escluso. Vale per chi ha ruoli pubblici, ma anche per chi deve garantire servizi essenziali per la comunità, a partire dalla raccolta dei rifiuti, che deve proseguire senza esitazioni per assicurare igiene pubblica nelle nostre strade, combinata con la sanificazione che abbiamo programmato in tutti i quartieri”.

“Ovviamente - prosegue il sindaco di Pisa - i lavoratori devono poter svolgere il proprio servizio in condizioni di assoluta sicurezza: per questo mi sono attivato direttamente con Farmacie Comunali che ha fornito loro una dotazione straordinaria di mascherine per garantire continuità al servizio nel fine settimana. Mi auguro che non ci sia bisogno di azioni più forti per assicurare il servizio, ma che si riesca a trovare soluzioni condivise nell’interesse dei cittadini. Non ci possiamo permettere neanche l’eventualità che i rifiuti rimangano per le strade: farò tutto quello che rientra nelle mie facoltà, in accordo con le altre Autorità, affinché il servizio sia svolto”.

Sulla situazione venutasi a creare è intervenuto anche l'assessore all'ambiente del Comune di Pisa, Filippo Bedini. “Al netto delle proteste dei lavoratori della Geofor mi preme chiarire ai cittadini che proseguirà regolarmente la raccolta dei rifiuti indifferenziati e organici - ha detto Bedini -, mentre per 15 giorni viene sospeso il ritiro della carta e del multilaterale su tutto il territorio comunale. Stiamo lavorando per cercare soluzioni che ci consentano di ridurre questi quindici giorni. Mi rendo conto che questa sospensione del servizio causerà disagi non indifferenti, ma è dovuta a cause di emergenza sanitaria di livello nazionale che non dipendono dalle competenze del Comune". 

Ancora Bedini: "Invito dunque tutti i cittadini a cercare soluzioni per conservare carta e multimateriale fino a quando il servizio non potrà riprendere. Per quanto riguarda le utenze che usufruiscono dei cassonetti interrati, invito i cittadini a non depositare i rifiuti fuori dai cassonetti e faccio un richiamo al senso di responsabilità e di civiltà di tutti. Soprattutto in un momento come questo, in cui stiamo facendo uno sforzo straordinario per tenere pulite le strade e sanificarle, chiediamo la collaborazione dei cittadini affinché non si verifichino fenomeni di abbandono dei rifiuti in strada, perché ai fini del contenimento del contagio è fondamentale mantenere un ambiente urbano pulito. Chiediamo collaborazione anche nel rispetto dei lavoratori di Geofor e Avr che nonostante tutte le difficoltà del momento, continuano ad operare per tenere la città pulita, nell’interesse dell’intera comunità: vanno ringraziati e aiutati".

”Vedo in queste ore sui social foto e commenti ironici su alcuni punti in cui sono stati abbandonati rifiuti - ha concluso l'assessore pisano -. Chi non capisce la gravità della situazione e la difficoltà di gestione, che peraltro non dipende direttamente dal Comune, ma anzi approfitta per cercare facili consensi e fare campagna elettorale in una situazione di emergenza nazionale, non ha chiaro che questo non è certo il momento per fare polemiche e gettare benzina sul fuoco, ma, al contrario, adesso è fondamentale remare tutti insieme dalla stessa parte per risolvere i problemi e superare questo momento di grave difficoltà”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Cronaca

Attualità