Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA13°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 02 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, von der Leyen: «È tempo di discutere dell'obbligo vaccinale»

Attualità giovedì 11 maggio 2017 ore 14:00

Studenti e docenti attori della sicurezza

“Giornata della Salute, Sicurezza e Ambiente”. Gli studenti come attori e docenti di sicurezza nel mondo del lavoro, iniziativa all'itis



PISA — Di scena all’ITIS di Pisa una Giornata tutta dedicata alla sicurezza. L’evento è stato ideato e organizzata dall’Istituto Italiano della Sicurezza (IIS) in collaborazione con l’ITIS “Da Vinci” di Pisa e il Liceo Artistico “Russoli”, IPSIA “Fascetti” e IPSSAR “Matteotti”. Le scuole hanno partecipato anche con classi dei loro studenti e con i loro dirigenti: Gabriella Giuliani (Russoli) e Salvatore Caruso (Matteotti).

Due le tavole rotonde sul tema della sicurezza a scuola e in azienda. La prima, “Sicurezza sul lavoro: un percorso culturale che comincia dalla scuola” ha avuto come moderatore Giuseppe De Benedittis in rappresentanza della redazione studentesca di www.quiNOS.it

I vari interventi, Anna Eisenberg Vicepresidente dell’IIS, Fortunato Nardelli, DS ITIS “Da Vinci”, Roberto Curtolo, Dirigente Ambiti Scolastici di Arezzo e Siena, Giovanni Asaro, Direttore Regionale INAIL Toscana, Luigi Sebastiani, Provveditore agli Sudi di Pisa e Maria Chiara Montomoli, Dirigente Settore Istruzione della Regione Toscana, hanno messo in evidenza come il tema della sicurezza sul lavoro sia stato trattato in stretta connessione con quello della scuola per preparare le giovani generazioni e farle interagire con i familiari adulti.

La seconda Tavola Rotonda, moderata da Francesco Meduri, Presidente dell’IIS, ha accolto gli interventi di: Miranda Marrone e Michele Mannucci rispettivamente in rappresentanza della Saint Gobain e della Termisol Termica, Federica Grassini Presidente della Confcommercio di Pisa e Sabrina Tartaglia Direttore dell’INAIL di Pisa.

L’ottica sul lavoro questa volta era diversa esclusivamente incentrata sul mondo del lavoro e sulle risorse messe in campo da aziende, enti e associazioni per formare gli addetti e limitare fino allo “zero” i rischi.

Di particolare importanza la visita ai laboratori con i quasi 200 percorsi sulla sicurezza allestiti al piano terreno e all’esterno della scuola.

I laboratori erano stati allestiti per ospitare studenti delle scuole elementari, medie inferiori e superiori, in visita alla scuola, dove Vigili del fuoco (con “Pompieropoli”) e volontari della Pubblica Assistenza, ma anche studenti dell’ITIS, Liceo Artistico, IPSIA e IPSSAR hanno spiegato in modo chiaro alcuni dei rischi più comuni sia in ambito quotidiano che nella vita lavorativa, con riferimenti anche alla tematica ambientale.

Tante poi le testimonianze dirette: sulla tipologia degli incidenti da parte di Anna Mastrullo dell’IIS, sulle complesse operazioni di salvataggio all’Hotel di Rigopiano, vissute in prima persona ed esposte con chiarezza dal Funzionario dei VVF di Pisa Ruggero Putoto e membro del team USAR (Urban Search and Rescue), da due giovani volontari della Pubblica Assistenza: Chiara Robino e Francesco Miranda, sull’importanza del primo soccorso. L’avvocato Paolo Redini ha descritto le diverse funzioni e ruoli degli operatori addetti o “preposti” alla sicurezza in particolare nelle scuole.

Presenti anche le istituzioni. La Provincia rappresentata dalla vicepresidente Giulia Deidda (sindaca di santa Croce) e il Comune di Pisa, con l'assessora Maria Luisa Chiofalo.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il tracciamento dei contagi aggiornato alle ultime ventiquattro ore e il punto sui ricoveri nelle aree Covid degli ospedali pisani
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità