Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:57 METEO:PISA19°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 26 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontri Cgil, il video della trattativa tra Castellino e la polizia prima del corteo: «Vogliamo Landini»

Attualità martedì 20 febbraio 2018 ore 17:10

Studenti lasciati senza bibite e panini

La Provincia ha precisato che la chiusura del bar interno all'Itis Da Vinci è legato a questioni tecniche e burocrariche. Ma non mancano le polemiche



PISA — La convenzione con il precedente gestore è scaduta, non senza strascichi polemici, e i locali vanno messi a norma. Fatto sta che a rimetterci sono stati gli alunni dell'Itis Da Vinci, rimasti senza punto ristoro all'interno della scuola, anche se il gestore ha tardato nell'abbandonare i locali.

L'amministrazione provinciale, intervenendo sulla questione, ha spiegato il perché non si è proceduto con un tacito rinnovo della convenzione con il precedente gestore. 

"L’unico atto firmato dalla Provincia di Pisa con la ditta Balloni - hanno fatto sapere con un comunicato -, precedente gestore dello spazio ristoro, è una convenzione stipulata per la durata di un anno, con la quale sono stati concessi in uso i locali per l’esercizio del servizio di ristoro per gli studenti dell’istituto scolastico, e che è scaduta da tempo. Non si è, quindi, verificato il tacito rinnovo di alcun contratto, trattandosi di rapporto con una Pubblica Amministrazione. Da allora, pertanto, è proseguita, senza titolo, l’occupazione dei locali e l’esercizio dell’attività, nonostante le varie richieste di rilascio dell’immobile da parte della Provincia".

"In prima istanza - prosegue il comunicato - si è cercata più volte una soluzione non conflittuale per risolvere il problema dell’indebita occupazione dei locali. La richiesta di lasciare liberi i locali risponde, infatti, a una duplice necessità: mettere i locali a norma dal punto di vista della sicurezza e poter bandire una gara pubblica a procedura aperta per affidarne la gestione, ai sensi del D.Lgs. n. 50/2016 come proceduto nelle situazioni analoghe presenti nelle altre scuole del territorio provinciale. Il Sig. Balloni, tuttavia, non ha provveduto al rilascio dei locali in questione. Da qui l’atto di chiusura dei locali recentemente realizzato dalla Provincia di Pisa".

Nel frattempo, per il periodo di chiusura del bar, la Provincia si è già attivata con il Dirigente Scolastico affinché sia garantito un servizio sostitutivo di somministrazione di bevande ed alimenti agli studenti ed al personale della scuola.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato bloccato dalla polizia municipale dopo una colluttazione. Poi, durante i controlli, è spuntato fuori lo stupefacente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Cronaca

Sport

Attualità