Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:30 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 07 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Crisanti sul vaccino ai bambini: «Sono favorevole, ho solo detto di aspettare qualche dato in più»

Attualità sabato 21 novembre 2015 ore 13:40

Via Avanzi, via ai lavori per accogliere i vigili

La contrarietà del vicepresidente Buscemi: "La presenza della municipale è importante ma non può venire a scapito di spazi associativi"



PISA — Inizieranno lunedì i lavori per la trasformazione dello spazio comunale di Via Avanzi, attualmente destinato ad uso sociale e associativo, in sede del Distaccamento di Quartiere della Polizia Municipale.

“La presenza dei Vigili Urbani nel quartiere è una cosa positiva- esordisce Riccardo Buscemi, Consigliere Comunale di Forza Italia - ma non può avvenire con la soppressione di uno spazio intensamente utilizzato da cittadini, associazioni e partiti senza individuare una valida alternativa.”

Buscemi aveva affrontato oltre un anno fa l’argomento in Consiglio Comunale: “Nel Quartiere di Porta a Piagge è necessario avere sia il presidio della Polizia Municipale che uno spazio di aggregazione per i cittadini. In un anno il Comune non si è minimamente attivato per trasferire queste importanti attività (fra cui un corso di alfabetizzazione per gli immigrati) nel vicino Centro SMS, che ha spazi ideali da opportunamente adattare e che potrebbero ospitare anche il Museo della Ceramica che dal 2008 il Comune dice di voler realizzare. C’è tutto il materiale proveniente dall’ex Fabbrica Corradini e custodito grazie alle cure degli ex operai che attende ancora di essere allestito in un percorso didattico per scuole e cittadinanza, per perpetuare la memoria di un quartiere dove pullulavano laboratori e fabbriche di ceramica (l’unica traccia di questo è la lapide che ricorda i dipendenti della Richard Ginori caduti in guerra). Questo chiedono i cittadini e il CTP 5, che ha addirittura votato un ordine del giorno totalmente ignorato dall’Amministrazione Comunale. Alla faccia del concetto di partecipazione. Nei piani del Comune le attività di via Avanzi saranno trasferite in parte alla Biblioteca Comunale e in parte nell’altro spazio di Largo Petrarca del CTP 5. “Una soluzione lontana e insufficiente - rincara Buscemi - per un quartiere che dopo l’apertura della Biblioteca Comunale dovrebbe semmai aumentare l’offerta di spazi sociali e giovanili, e non ridurli come invece sta facendo il Comune. Eppoi in Largo Petrarca gli spazi non bastano neppure per le tante attività già presenti! La soluzione c’è -conclude Buscemi - è necessario che il Sindaco e l’Assessore alle Finanze si frughino e diano priorità a questa istanza"


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il celebre cantautore romano e le sue canzoni accompagneranno la città della Torre verso il 2022. Concerto in piazza dei Cavalieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Spettacoli

CORONAVIRUS

Attualità