comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 20°28° 
Domani 19°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 20 settembre 2020
corriere tv
M5S, il ritorno di Di Battista: «Votare turandosi il naso? La cabina elettorale non è un cesso pubblico»

Attualità martedì 15 settembre 2020 ore 18:30

Università, prove tecniche di ripartenza

Alcuni corsi in presenza, altri a distanza. Intanto arriva un sistema per il monitoraggio della seduta degli studenti in sicurezza



PISA — 79 su 141 i corsi di laurea pronti a ripartire in presenza, tra lezioni in aula, laboratori e attività pratiche. 

L’Ateneo è quindi pronto ad accogliere circa 15mila studenti, che potranno tornare ad animare i poli didattici dell’Università pisana.

Il rettorato ha parlato di circa "Il 56% di attività in presenza" mentre il resto si svolgerà ancora a distanza. Una vicenda, legata all'emergenza sanitaria, che continua ( vedi articoli correlati ) a suscitare polemiche con le associazioni di categoria e il Comune che chiedono una riapertura totale al cento per cento dei corsi.

Ma l'Ateneo, dopo che nei giorni scorsi ha consegnato alcuni tablet e laptop agli studenti, sembra intenzionato a tornare alla normalità solo ad anno nuovo.

E intanto ha sviluppato un modo per permettere agli studenti di sedersi in sicurezza.

È quanto permetterà il Sistema Signs, sviluppato dall’Ateneo e in grado di dare indicazioni preziose agli studenti sullo stato delle postazioni in ciascuna aula. Ad ogni posto disponibile sarà, infatti, associato uno speciale QR Code che, una volta letto con il proprio cellulare, non si limiterà a registrare la posizione degli studenti nell’aula, ma li informerà anche se nel corso dello stesso giorno quella determinata postazione sia già stata occupata da qualcun altro e quindi non più utilizzabile fino alla sanificazione.

"È importante che tutti gli studenti, prima di sedersi, leggano con i propri smartphone i QR Code del sistema Signs – ha commentato il Rettore Paolo Mancarella – così da contribuire attivamente ad un rientro in aula in tutta sicurezza. Siamo ormai abituati a questo tipo di tecnologia, la stessa che da qualche mese usiamo per leggere i menu in pizzeria o al ristorante. Si tratta di un piccolo gesto di grande responsabilità civile per non vanificare gli sforzi fatti fin qui da tutta la nostra comunità universitaria, da affiancare all’uso delle mascherine e all’igienizzazione delle mani".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Cronaca

Cronaca

Cronaca