Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:PISA21°27°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 06 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Vaccini, Speranza: «Unico strumento per chiudere questa stagione difficile»

Attualità sabato 12 giugno 2021 ore 18:00

Preoccupano i conti di Pisamo

Il Comune chiamato a rinunciare a 5,4 milioni di euro del canone 2021 e a sostenere la municipalizzata con altri 2 milioni di euro più Iva



PISA — I soci di Pisamo Srl, ossia i Comuni di Calci, Vecchiano e Pisa, hanno da poco approvato il Bilancio 2020 della società, che a causa della pandemia registra 8,5 milioni di euro di minor introiti e prevede di non incassarne altrettanti nel 2021. La municipalizzata, al cui vertice come amministratore unico è stato confermato l'avvocato Andrea Bottone, naviga dunque in cattive acque e i tre Comuni, Pisa in primis, sono ora chiamati a ripianare i conti.

Il dirigente per le finanze del Comune di Pisa, Claudio Sassetti, nell'illustrare in commissione la bozza del prossimo assestamento di bilancio, ha fatto capire che per il 2021 il Comune di Pisa dovrà sia rinunciare a 5,4 milioni di euro derivanti dalla convenzione stipulata l'anno scorso con Pisamo, sia erogare alla società un contributo di sostegno per circa 2,2 milioni di euro per quel che riguarda la viabilità.

Operazione possibile, ha spiegato il sindaco Michele Conti, attingendo alle disponibilità di cassa del Comune, frutto della gestione oculata della precedente e dell'attuale amministrazione. Ad ogni modo i conti di Pisamo preoccupano e alcuni commissari hanno chiesto ulteriori approfondimenti, considerato anche che la municipalizzata non ha ancora provveduto a rendere pubblico il Bilancio 2020 approvato.

Va ricordato che le entrate della Srl principalmente derivano dai parcheggi a pagamento e dai ticket dei bus turistici, scomparsi a seguito della pandemia, mentre anche nel 2020 le spese sono state mantenute ai livelli pre Covid, riguardando la manutenzione delle strade e le opere di viabilità

Altri conti che preoccupano il Comune di Pisa sono quelli del Pisamover, la navetta che collega la stazione con l'aeroporto. Il sindaco, in proposito, non ha negato che si tratta di una partita complessa, ricordando che il Comune ha affidato un incarico esterno per la revisione del Piano economico e finanziario "capestro" - ha ribadito Conti - siglato dalla precedente amministrazione.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Vittima della rapina una donna di 30 anni che dopo l'episodio è stata trasportata al pronto soccorso per le ferite riportate
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Attualità