Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:30 METEO:PISA14°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 24 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Nave da crociera in fase di ormeggio finisce contro la banchina in Turchia

Attualità venerdì 15 marzo 2024 ore 08:15

Autocisterne ribaltate, doppio controllo di Arpat

L'autocisterna ribaltata in FiPiLi

Interventi lungo la FiPiLi e sulla provinciale a Capannoli dopo gli ultimi incidenti. Nel secondo caso notificata la potenziale contaminazione



PROVINCIA DI PISA — A pochi giorni di distanza, due autocisterne, ribaltandosi, hanno perso il loro carico: percolato di discarica e gasolio. Un doppio episodio che ha richiesto l'intervento del personale del dipartimento Arpat di Pisa, che in uno dei due casi ha notificato una potenziale contaminazione.

In primo luogo, la centrale operativa della Protezione Civile ha attivato Arpat per l'incidente avvenuto sulla FiPiLi in prossimità dell’uscita di Cascina in cui è rimasta coinvolta un’autobotte che trasportava un rifiuto speciale non pericoloso allo stato liquido.

Il mezzo si è danneggiato tanto che parte del rifiuto e del carburante nel serbatoio sono fuoriusciti, riversandosi sull'asfalto e nel fosso di scolo delle acque meteoriche lungo la corsia esterna. Al momento dell’intervento, erano già in corso le operazioni di messa in sicurezza dell’area mediante materiale assorbente: fortunatamente, la poca presenza di acqua nel canale e le caratteristiche geologiche del terreno circostante hanno consentito la limitazione dell’area di contaminazione, circoscritta a un tratto di circa 100 metri in entrambe le direzioni del punto di sversamento.

L'autocisterna sulla provinciale a Capannoli

Il personale di Arpat, quindi, è intervenuto anche all’altezza della rotatoria Giorgetto Giugiaro, nel primo tratto della strada provinciale direzione Palaia, nel Comune di Capannoli. Nell’incidente un’autocisterna che trasportava percolato si è ribaltata, sversando migliaia di litri di percolato di discarica e circa 400 litri di gasolio

Come riportato da Arpat, le prime operazioni di messa in sicurezza hanno consentito di contenere al massimo il deflusso dei liquidi e limitare l’area di contaminazione, impedendo la commistione delle acque, visto che le fosse campestri erano piene per le precipitazioni avvenute nei giorni precedenti.

Successivamente, la ditta incaricata dal Comune ha disposto panne assorbenti e ha avviato le operazioni di aspirazione dei liquidi. Inoltre, sono stati attivati i procedimenti amministrativi per le operazioni di bonifica, presentando, in primo luogo, la notifica di potenziale contaminazione.

L'autocisterna sulla provinciale a Capannoli

Oltre al personale Arpat, sul posto era presente personale della Polizia Municipale del Comune di Capannoli e i Vigili del Fuoco.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dalla creazione di un nuovo museo alla lastricatura delle strade: grandi progetti annunciati dall'Opera Primaziale Pisana per il prossimo futuro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Politica