Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:08 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 19 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Scuola, Bianchi: «Il 93,4% delle classi è in presenza»

Attualità domenica 28 giugno 2020 ore 10:50

Monte Pisano, salvaguardia e contrasto a dissesto

Decine di cantieri aperti per realizzare opere di salvaguardia ambientale e azioni di contrasto al dissesto idrogeologico



SAN GIULIANO TERME — Cantieri aperti grazie al progetto PIT Montepisano (Piano Territoriale Integrato), presentato nel 2016 da un’aggregazione di ben 167 beneficiari tra cui privati cittadini, aziende, Università oltre alle pubbliche amministrazioni dei comuni di Buti, Calci, Capannori, Lucca, San Giuliano Terme e Vicopisano.

Con il coordinamento di tre studi professionali (Timesis srl, Pardi Associati e Pfm srl), la partecipazione della società Net7 srl e del CAI Pisa, il progetto, approvato dalla Regione Toscana nel Marzo 2017 e finanziato con fondi europei sul PSR (Piano di Sviluppo Rurale), prevede investimenti per contrastare il dissesto idrogeologico tramite azioni di tutela e salvaguardia del paesaggio.

In particolare sono finanziate opere per il recupero dei terrazzamenti attraverso la manutenzione e il ripristino dei muretti a secco di sostegno, la ripresa della rete di regimazione delle acque superficiali e della rete sentieristica, con un riflesso sulla valorizzazione dell’intero comprensorio del Monte Pisano che copre un’area, tra Pisa e Lucca, pari a circa 16.500 ettari di cui circa 14.000 coperti da boschi e oliveti (rispettivamente circa 11.700 e 2.300 ettari).

Dei 173 interventi inizialmente previsti, 143 sono stati ad oggi ufficialmente approvati e finanziati per un investimento complessivo prossimo a 2,1 milioni di euro (altri interventi per circa 300.000 euro sono ancora in fase di verifica e approvazione).

Dopo quasi tre anni, necessari per completare le istruttorie formali, le procedure burocratiche e conciliare normativa regionale e statale, il 30 gennaio scorso è stato dato l'avvio ufficiale alla fase di cantierizzazione degli interventi.

Superato anche il periodo di chiusura obbligata dall’emergenza sanitaria, finalmente, in questo mese di giugno 2020 sono state avviate le opere: 5 sono oggi i cantieri aperti, altri 2 già chiusi e già nelle prossime settimane seguiranno tutti gli altri.

Tutti gli interventi sono eseguiti da ditte locali.

L'obiettivo è di concludere tutti i lavori previsti entro giugno 2021 per rendere un territorio dalle grandi potenzialità attrattive dal punto di vista turistico e naturalistico, più bello, sicuro e fruibile per le comunità locali e per tutti i visitatori.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto a Navacchio. Il motociclista, sbalzato dal mezzo, è finito prima contro il guard-rail e poi nella scarpata a bordo strada
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Politica