Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:PISA14°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 22 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Con le pistole in pugno rubano tutte le borse del negozio di Gucci a Manhattan

Attualità sabato 05 febbraio 2022 ore 08:42

Pnrr, San Giuliano candida la Rocca

Il recupero della Rocca di San Paolino a Ripafratta candidato all'avviso pubblico per diventare progetto pilota di rigenerazione urbana



SAN GIULIANO TERME — Il Comune di San Giuliano Terme candida il progetto di recupero della Rocca di San Paolino a Ripafratta all'avviso pubblico per diventare un progetto pilota di rigenerazione urbana, sociale, culturale ed economica.

L'avviso in questione riguarda la componente "Turismo e cultura" del Pnrr, finalizzato a identificare la proposta di un progetto pilota per il recupero dei borghi attraverso il restauro o il recupero di spazi urbani, edifici storici o culturali.

"Questa è una possibile strada per avviare il percorso di recupero del monumento e il nostro compito è farci trovare pronti per imboccarla". commenta l'assessore alla progettazione e alla rigenerazione urbana Matteo Cecchelli.

"L'obiettivo della proposta progettuale approvata lo scorso Ottobre dalla Giunta sangiulianese - si legge in una nota del Comune- è la formulazione di un progetto di indirizzo che possa orientare e guidare i successivi livelli di approfondimento progettuale, individuando funzioni, fasi e risorse coinvolte. Nella proposta sono state individuate tre funzioni principali e caratterizzanti: la prima didattica e culturale, con la creazione di laboratori didattici, l'incentivazione di forme di apprendimento alternativo e di fruizione escursionistica; la seconda turistica, mirata a intercettare sia i flussi di visitatori interessati alle architetture militari storiche che il turismo locale (all'interno del complesso possono essere individuati percorsi guidati negli scavi archeologici, negli ambienti interni del castello e lungo i camminamenti); la terza incentrata sull'organizzazione di eventi (gli ambienti interni infatti, debitamente organizzati, si prestano a ospitare concerti, rappresentazioni, esposizioni, convegni, conferenze, mostre, fiere e iniziative di vario genere, in parte da realizzarsi all'aperto e in parte al coperto in spazi di nuova realizzazione). L'idea di fondo è quella di dar vita nella rocca a uno spazio multifunzionale, dinamico e flessibile, in cui si possano affiancare o sovrapporre iniziative di diverso tipo, garantendo la tutela del bene storico".

"Abbiamo ricordato spesso il grande valore della Rocca di San Paolino a Ripafratta - conclude il sindaco Sergio Di Maio - nonché il significato che ha per la nostra comunità. Portare avanti tentativi per il recupero del bene storico è il primo, grande, risultato del suo passaggio al patrimonio pubblico del Comune, avvenuto ufficialmente circa un anno fa, l'1 Febbraio 2021. Siamo sulla strada giusta e la possibilità di partecipare a questo avviso pubblico ne è la conferma".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno