Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:41 METEO:PISA13°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 24 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
In Colombia arrestato Dario Antonio Usuga: era il narcotrafficante più ricercato del Paese

Cultura giovedì 21 novembre 2019 ore 07:45

"Sms polo della cultura pisana"

Cultura, l’assessore Magnani lancia la sfida alle associazioni: “Confrontiamoci e costruiamo insieme l’idea di cultura a Pisa”



PISA — L’assessore alla cultura Pierpaolo Magnani ha incontrato le associazioni culturali pisane per un confronto diretto sulle linee guida della cultura a Pisa. Circa un centinaio le persone presenti nella sala riunioni del Centro SMS alle Piagge per ascoltare l’introduzione dell’assessore e prendere parte al dibattito che è stato molto partecipato e aperto.

“Una delle linee guida fondamentali che sta alla base delle politiche culturali di questa Amministrazione è il coinvolgimento del ricchissimo tessuto di associazioni che esiste a Pisa, un patrimonio importantissimo – ha spiegato l’assessore Magnani –. Abbiamo dato vita a questo incontro perché riteniamo fondamentale creare momenti di confronto aperto e di coinvolgimento con chi opera nella cultura a Pisa, per capire esigenze e programmare insieme le attività culturali.”

Quattro le linee guida dell’Amministrazione delineate da Magnani durante l’incontro:

1. Centro SMS come polo della cultura a Pisa. Il Centro SMS, attualmente inutilizzato, deve essere ripensato e rimodulato come luogo strategico che possa ospitare le sedi e le attività delle associazioni. Dispone di tanti spazi interni, sala riunioni, grande spazio espositivo, chiostra interna, spazio anfiteatro esterno, punto ristoro e residenze artistiche. Può essere luogo di aggregazione, considerato che è inserito nel contesto verde delle Piagge, accanto al Parco di Mau e alla SMSBiblio con cui deve condividere spazi per la lettura e l’organizzazione di eventi. La Stazione Leopolda per come è caratterizzata non si presta bene ad accogliere le attività delle associazioni, ma più che altro è adatta ad ospitare grandi eventi espositivi.

2. Accademie di quartiere. Nell’idea della cultura con forte ruolo sociale, è in programmazione l’organizzazione di piccole accademie di quartiere (si partirà inizialmente in tre quartieri più periferici) rivolte a bambini e ragazzi nella fascia 8 – 13 anni per permettere a tutte le famiglie di far frequentare attività culturali come teatro, danza, musica e pittura ai propri figli.

3. Portale delle associazioni. È già in fase di elaborazione un portale delle associazioni, collegato al sito web del Comune dove troveranno spazio e visibilità tutte le associazioni pisane e dove potrà essere costruito un unico calendario delle iniziative culturali che ci sono a Pisa in modo da non sovrapporsi nell’organizzazione delle attività e presentare a cittadini e turisti una programmazione unica.

4. Museo Galileiano. È in progetto di costruire a Pisa nell’area della Cittadella Galileiana il Museo Galileiano dedicato al genio pisano, a cui intanto l’Amministrazione ha dedicato la Giornata Galileiana, in occasione della ricorrenza della nascita, e un premio che tra pochi giorni verrà pubblicato.

“Sono soddisfatto – ha concluso Magnani - che tantissime associazioni cittadine e realtà culturali, che conosco e stimo, abbiamo risposto all’appello e raccolto la sfida lanciata con l’incontro. Ringrazio e invito tutti a collaborare con l’Amministrazione per ridisegnare lo spazio del Centro SMS e renderlo pronto e fruibile per il 2021, e a programmare insieme le attività, aderendo al portale della cultura. Faremo un altro incontro come questo tra qualche mese, per raccogliere ulteriori suggerimenti e continuare con le associazioni un lavoro continuo di confronto e condivisione della nostra azione amministrativa.”

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un'altra vittima del Covid sul territorio provinciale pisano e altri 36 nuovi casi. In Toscana ci sono 5 decessi e 285 nuovi casi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca