Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PISA18°25°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 27 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Germania, Scholz: «I tedeschi vogliono un cambiamento e me cancelliere»

Sport lunedì 31 ottobre 2016 ore 15:00

Maurizio Mian vuole comprare il Pisa

Svelati dal presidente della lega di serie B Andrea Abodi i nomi dei possibili compratori. Accanto a gruppi noti spunta anche una sorpresa



PISA — La sorpresa è quella di Gunther Reform Holding, vale a dire l'ex presidente Maurizio Mian, che dunque si è rifatto avanti per riavere il cento per cento del Pisa.

Due le offerte già note: quella del fondo Sportativa/Equitativa di Pablo Dana e quella della famiglia Corrado ( Magico srl ). L'altra mezza sorpresa è quella legata a Ipm Gruppo Ruggeri, azienda bresciana che opera nel settore del recupero di materie plastiche da oltre 25 anni.

Adesso partirà da parte dei quattro soggetti selezionati dalla lega di serie B la fase di "Due diligence". Gli interessati avranno a disposizione una settimana di tempo per analizzare i bilanci e i conti economici della società, dopodichè si darà il via alla trattativa vera e propria per l'acquisizione con la famiglia Petroni, attuale proprietaria del Pisa Calcio.

Delle quattro manifestazioni di interesse quella che desta più sorpresa è quella di Maurizio Mian. Il farmacologo pisano, 60 anni, è già stato presidente del Pisa dal 2002 al 2005. Con sua madre Gabriella Gentili investì, risanò e poi vendette a Leonardo Covarelli una società e una squadra per la quale non ha mai smesso nè di tifare, nè di aiutare economicamente nei momenti difficili.

D'altra parte le risorse a Maurizio Mian non mancano. La vendita dell’azienda farmaceutica di famiglia, la Gentili, agli americani della Merck Sharp & Dohme ha fruttato centinaia di milioni, in parte reinvestiti in immobili ( celebre l'acquisto della villa di Madonna a Miami ) ma anche in sport ed editoria.

Dopo l'avventura calcistica del Pisa, Mian diventò anche editore di riferimento del quotidiano L'Unità sottoscrivendo quote azionarie per sette milioni di euro.

E la storia di Gunther, il suo pastore tedesco che avrebbe ricevuto l'eredità milionaria gestita da una fondazione? Una sorta di favola che però è servita a Mian per farsi conoscere e per far conoscere il suo progetto di vita e di visione del mondo: quello della felicità, tra eccessi, voglia di stupire, di divertirsi e di fare divertire.

Riuscirà ad acquistare di nuovo il Pisa? Aveva promesso che non l'avrebbe più fatto, ma evidentemente proprio il suo desiderio di sparigliare le carte ha avuto la meglio e adesso, in città, tutti tifano di nuovo per lui.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Danni per il maltempo sul litorale pisano per i forti venti che si sono è scatenati in poco tempo, tegole volate via e strade invase dai detriti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità