QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 17°23° 
Domani 16°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 17 luglio 2019

Cronaca mercoledì 10 luglio 2019 ore 17:15

Falso paraplegico tenta un nuovo raggiro

Già accusato di truffa aggravata, l'uomo ha chiesto il ricovero in una struttura di Pisa fingendo di essere nipote di un funzionario ministeriale



FIRENZE — Ha chiesto il ricovero in una struttura sanitaria di Pisa fingendo di essere un funzionario ministeriale ma non poteva essere operato e alla fine il suo raggiro è stato scoperto. La notizia più clamorosa però è un'altra: il protagonista della vicenda è un fiorentino di 55 anni finito agli arresti domiciliari nell'aprile scorso dopo aver finto per anni di essere paraplegico. Attualmente è sottoposto all'obbligo di firma e proprio in questi giorni la procura di Firenze gli ha notificato la conclusione delle indagini ipotizzando a suo carico le accuse di truffa aggravata ai danni dello Stato per aver percepito 137mila euro dall'Inps senza averne diritto e sostituzione di persona in almeno un'ottantina di episodi. L'uomo era riuscito anche a farsi candidare in una lista civica alle ultime elezioni comunali spacciandosi per un carabiniere disabile in pensione, candidatura immediatamente tramontata dopo il suo arresto.

Le indagini sul caso emerso a Pisa sono sempre coordinate dalla procura fiorentina.

Nel dettaglio, nei giorni scosi l'uomo avrebbe firmato le dimissioni volontarie da un ospedale fiorentino perché gli era stata negata la possibilità di sottoporsi a un intervento chirurgico a causa delle sue condizioni di salute, ritenute non idonee. Il 55enne però non si è arreso e ha contattato una struttura pisana dichiarando di essere un funzionario ministeriale e di voler raccomandare il ricovero di un nipote per un intervento. Il nipote in realtà era lui stesso. Il raggiro è andato avanti per un po', l'uomo è riuscito a farsi ricoverare per qualche ora ma alla fine è stato scoperto e rimandato a casa. Poi è partita la segnalazione alle forze dell'ordine.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca