Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:09 METEO:PISA19°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 26 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontri Cgil, il video della trattativa tra Castellino e la polizia prima del corteo: «Vogliamo Landini»

Cronaca martedì 19 aprile 2016 ore 18:55

Massacrò una prostituta, condannato a trent'anni

Fu uccisa con 14 coltellate nella pineta tra Vecchiano e Torre del Lago. Il killer, un magrebino di 30 anni, è stato condannato con il rito abbreviato



PISA — In pieno giorno le sferrò quattordici coltellate e la lasciò morente nella pineta della Bufalina perché aveva rifiutato una prestazione sessuale: il giudice per l'udienza preliminare del tribunale di Pisa, Elsa Iadaresta, ha condannato a 30 anni di carcere, con il rito abbreviato, Idrissi Rahalli, l'omicida della prostituta nigeriana, Iriagbonse Eghianruwa, 46 anni, uccisa il 31 marzo del 2015. 

L'assassino fu arrestato quasi due mesi dopo l'omicidio. I carabinieri di Pisa riuscirono a rintracciarlo grazie ad uno scontrino trovato nelle vicinanze del corpo senza vita della prostituta nigeriana. La ricevuta indirizzò i militari ad un supermercato della zona. Le immagini della videosorveglianza del negozio permisero di identificare il nordafricano, poi riconosciuto dalle altre prostitute della zona. 

La vittima, raccontarono allora le operatrici sociali del progetto "Saly" sulla riduzione del danno rivolto a chi si prostituisce, nel settembre del 2015 "sarebbe ritornata a casa per raggiungere i figli e fare la nonna".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato bloccato dalla polizia municipale dopo una colluttazione. Poi, durante i controlli, è spuntato fuori lo stupefacente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Lavoro

Cronaca

Cronaca