comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:05 METEO:PISA10°14°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 05 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Visoni e Covid, filmato l'abbattimento di migliaia di animali in Lombardia

Attualità lunedì 15 giugno 2020 ore 14:20

Scieri, indagini chiuse, c'è un quinto indagato

Emanuele Scieri

Salgono a cinque gli indagati per l’omicidio dell'allievo paracadutista Emanuele Scieri, ritrovato senza vita nella caserma Gamerra nel 1999



PISA — C'è un nuovo indagato tra quelli emersi nel caso della morte di Emanuele Scieri, parà di 26 anni della Folgore trovato senza vita il 13 Agosto 1999 nella caserma Gamerra di Pisa. Si tratta di un ufficiale in pensione, al quale viene contestata l'ipotesi di favoreggiamento, che si va ad aggiungere agli altri 4 indagati: tre ex caporali, già finiti a processo nell'ambito dell'inchiesta della procura militare, accusati di omicidio volontario (vedi articolo collegato) e un ex comandate della Folgore al quale è stato contestato di aver reso false dichiarazioni al pm.

Secondo la ricostruzione della procura pisana, Scieri fu sorpreso mentre stava telefonando dai tre ex commilitoni e per punirlo (le telefonate erano vietate), lo avrebbero picchiato e poi costretto a salire su una torre da cui lo fecero precipitare.

Dopo un tragico volo di 10 metri, il giovane ancora vivo sarebbe stato lasciato a terra, fino a quando è morto. Se qualcuno lo avesse soccorso, probabilmente si sarebbe salvato.

Sull’episodio la Squadra Mobile di Firenze e la Polizia Giudiziaria, coordinate dalla Procura della Repubblica di Pisa, avevano svolto indagini che già nell’estate del 2018 portarono all’esecuzione di una misura cautelare per omicidio.

Sulla morte di Scieri sta procedendo parallelamente alla procura Pisana anche la magistratura militare che ha chiesto il rinvio a giudizio per i tre ex caporali accusati di violenza a inferiore mediante omicidio pluriaggravato in concorso, il 17 luglio è stata fissata l’udienza preliminare.

Le indagini sulla morte di Emanuele Scieri, inizialmente archiviata senza colpevoli, si sono riaperte dopo anni grazie al lavoro della commissione parlamentare d'inchiesta.



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Cronaca

CORONAVIRUS