Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:30 METEO:PISA14°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 01 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La drammatica battaglia per l'acciaieria Azovstal di Mariupol vista con gli occhi del soldato-cameraman: le immagini

Attualità mercoledì 23 luglio 2014 ore 12:25

Tre anni e 2 milioni di euro per il sottopasso

Quasi un chilometro di strada con un percorso ciclo pedonale congiungerà via delle Bocchette a via Ximenes



PISA — Ci vorranno ancora tre anni prima veder finito il nuovo sottopasso ferroviario. E 2 milioni di euro di investimenti. Ma buona parte del lavoro preparatorio è stato fatto, a detta del Comune, che ha presentato il progetto dettagliato al Centro territoriale di partecipazione (Cpt), a tecnici, amministratori e tanta gente.

Si tratta di un vera e propria strada, lunga quasi un chilometro e che congiungerà via delle Bocchette a via Ximenes, ricollegando finalmente la parte di Putignano a nord della ferrovia con quello a sud. 

Sarà carrabile, anche se a senso unico alternato regolato da un semaforo, il nuovo sottopasso ferroviario della frazione di Pisa est. Ma anche ciclo-pedonale perché sulla nuova strada s'innesterà anche l'altrettanto nuovo tracciato di pista ciclabile che arriverà da via Sant'Ermete e, dopo aver percorso un tratto parallelo al sedime ferroviario, s'innesterà proprio nel sottopasso, anche se a un'altezza diversa rispetto a quella della superficie stradale carrabile (simile, per intendersi al sottopasso del Viale delle Cascine a Porta Nuova).

Il progetto è stato presentato in un'assemblea alla quale hanno partecipato anche l'assessore comunale ai Lavori pubblici Andrea Serfogli e gli architetti Dario Franchini e Marco Guerrazzi, rispettivamente, coordinatori della direzione urbanistica e di quella dell'edilizia pubblica di Palazzo Gambacorti. 

Al termine dell'assemblea è arrivato anche il via libera all'unanimità al progetto da parte del Centro territoriale di partecipazione, con una piccola modifica, immediatamente accolta dai tecnici: far proseguire la pista ciclabile lungo la nuova strada fino all'incrocio con via Ximenes invece che farla svoltare subito a destra per collegarla a via Targioni Tozzetti.

L'investimento è di circa due milioni di euro, 900mila dei quali provenienti da Ferrovie dello Stato nell'ambito del programma d'interventi finalizzato alla chiusura dei passaggi a livello e 1,1 milioni dalle casse dell'amministrazione comunale “attraverso la tassa di scopo, un tributo ad hoc introdotto proprio per finanziare specifiche opere pubbliche - come ha spiegato Serfogli -. Per vedere l'opera completata e in funzione ci vorranno circa tre anni: prima di poter cominciare ai lavori deve essere sottoscritta la convenzione con Ferrovie, effettuati i seppur pochi piccoli espropri necessari per acquisire tutte le aree e fatta la progettazione esecutiva, interventi che richiederanno almeno sei mesi di tempo. Per la realizzazione vera e propria dell'infrastruttura, invece, ci vorranno due anni e mezzo”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel concorso dedicato alle mamme over 56 sono state premiate anche Morena e Raffaella, rispettivamente di San Giuliano Terme e Fornacette
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità