Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:45 METEO:PISA16°22°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 26 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, c'è una novità e un solo vincitore: ora è il tempo della responsabilità

Attualità sabato 25 giugno 2022 ore 18:30

Turismo culturale, Pisa sorride nel 2022

Turisti alla Torre di Pisa

Secondo uno studio del Centro studi turistici, la domanda straniera traina il rimbalzo pisano con un incremento di circa il 25% rispetto al 2021



PISA — "Sarà una stagione turistica con il segno decisamente positivo per Pisa". Lo ha affermato la consigliera di presidenza di Confesercenti Toscana nord Ilaria Merlin, che ha commentato con ottimismo uno studio condotto dal Centro studi turistici per Assoturismo Confesercenti.

"C'è una previsione di incremento di circa il 25% rispetto al 2021, soprattutto grazie al ritorno degli stranieri - ha continuato - nel 2022 registriamo una netta accelerazione del turismo culturale, che crescerà secondo le previsioni anche a Pisa grazie anche alla fine delle restrizioni e dalla ripresa dei movimenti turistici internazionali. Una tendenza nazionale che vede la Toscana protagonista, proprio per la sua offerta culturale".

E gli stranieri, come dimostrano anche i dati positivi dell’aeroporto Galilei, sono i protagonisti di questa spinta. "A spingere la ripresa del turismo culturale è soprattutto la domanda straniera, a Pisa superiore del 35% rispetto al 2021, anche se si rafforza anche quella italiana - ha spiegato - una buona notizia non solo per le strutture ricettive ma per tutta la filiera del turismo culturale, dai musei ai siti culturali, dall eguide turistiche alla ristorazione".

"A livello nazionale i numeri di coloro che arrivano oltre i nostri confini sono emblematici: il turismo culturale, tra Gennaio e Agosto 2022, genererà 9,1 miliardi di euro di spesa turistica, dei quali il 53% provenienti dalla domanda straniera - ha aggiunto - una spinta sufficiente ad annullare quasi completamente la flessione di spesa delle famiglie prevista per lo stesso periodo a causa dell'aumento dell'inflazione".

Le difficoltà del sistema ricettivo, comunque, non sono ancora finite. "Il comparto è stato tra quelli maggiormente colpiti dalla crisi innescata dalla pandemia, il cui impatto sulle imprese è stato solo parzialmente attutito dai ristori introdotti dal Governo - ha concluso - a rallentare il recupero del comparto pesano i significativi i costi dei beni energetici: se i prezzi non si abbasseranno nel prossimo semestre, un albergo medio spenderebbe nel 2022 un importo di oltre 98mila euro per la fornitura annuale di energia elettrica, oltre 42mila in più rispetto al 2021".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lutto per la scomparsa di Anna Di Milia Tongiorgi, Cavaliere della Repubblica Italiana e fino al 2021 presidente dell’associazione Non più Sola
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Cronaca

Cronaca