QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 20°25° 
Domani 21°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 21 luglio 2019

Attualità lunedì 19 gennaio 2015 ore 15:00

Un nuovo nome per la Fipili

Un link al sito della Regione per scegliere il nome della superstrada: Medicea, Galileo, Leonardo, Vespucci o strada grande comunicazione dell'Arno?



FIRENZE — Per Eugenio Giani, consigliere regionale del Pd, è arrivato il momento di battezzare ufficialmente la superstrada. La Fipili ha infatti ancora il nome che gli fu dato provvisoriamente più di venti anni fa, nel 1986. 

Le ipotesi – I nomi in ballo per questo battesimo sono almeno cinque: Medicea, Galileo, Leonardo, Amerigo e strada di grande comunicazione dell'Arno, più l'ipotesi di confermare il nome Fipili.

Giani intervenuto ai microfoni della trasmissione Caterpillar ha spiegato: “Chiederò di mettere un link al sito della Regione per fare la consultazione on line dei toscani su una rosa di cinque nomi: Medicea, Galileo, Leonardo, Vespucci e strada grande comunicazione dell'Arno”. Rimarrà anche la possibilità di ribattezzare ufficialmente la strada col nome Fipili.

Fatto sta, che ora che è stato eletto presidente della consulta per la toponomastica, Giani non vuole terminare la legislatura senza aver trovato un nome ufficiale. "L'ideale -dice- sarebbe trovare un nome che richiami il senso dell'identità culturale toscana".

Sul nome che avrà la superstrada, come a volte viene chiamata, si esprimeranno anche i sindaci dei Comuni di Firenze, Lastra a Signa, Montelupo, Empoli, San Miniato, Santa Croce sull'Arno, Montopoli, Pontedera, Ponsacco, Cascina, Pisa, Collesalvetti e Livorno.

La consulta per la toponomastica si è riunita per la prima volta il 14 gennaio scorso, alla prossima riunione, prevista per questo fine settimana, il presidente Giani vorrà subito discutere le modalità di decisione per questo battesimo atteso e dimenticato.  



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità