comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 22°31° 
Domani 22°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 11 agosto 2020
corriere tv
Ponte sullo Stretto, Conte: «Bisogna pensarci, ipotesi di una struttura sottomarina»

Attualità giovedì 15 gennaio 2015 ore 16:11

"Una spiaggia libera al posto dell'American beach"

Wwf sottolinea la valenza ambientale dell'area, in prossimità delle dune di Tirrenia, e scongiura la nascita di nuove strutture per i servizi balneari



PISA — "E' indispensabile che il tratto di spiaggia sul litorale pisano alla quale gli americani hanno rinunciato ritorni a disposizione della comunità e che non venga data in concessione a privati". Wwf Pisa si dice preoccupata della possibilità che sul posto possano sorgere nuove strutture: "Innanzitutto ricordiamo che, adiacente all’ex American beach, c’è una porzione dell’oasi Wwf Dune di Tirrenia, che insiste in tutta l’area posta fra questo, i bagni ad esso prossimi e il viale Tirreno.

Il fatto, secondo l'Associazione, comporta che l’area ora rimasta libera abbia un’alta valenza ambientale, confermata dal fatto che in essa si sono conservate alcune grandi dune costiere e una florida macchia mediterranea: "Il fatto che gli americani non avessero un elevato numero di clienti per il loro stabilimento e che abbiano avuto una condotta rispettosa dell’ambiente  -dicono- ha fatto sì che, salvo il grande parcheggio realizzato tanti anni fa, una grande estensione di aree naturali sia giunta intatta sino ad oggi".

Secondo Wwf quindi, la soluzione migliore sarebbe trasformare la porzione in questione in una spiaggia libera: "Questo risolverebbe in parte il problema della scarsità di spazi per la balneazione pubblica"

"Le strutture sportive -sottolinea l'Associazione- possono essere accolte ma dovranno adattarsi al delicato equilibrio del sito, anche perché siamo all'interno di un parco naturale, considerando che gli impianti non possono essere realizzati né sulle dune né nella macchia. Inoltre, per quanto già detto sugli usi sociali del demanio marittimo, bisognerebbe comunque che esse lascino disponibile sulla spiaggia un’ampia zona per la balneazione libera. A questo proposito andrebbe valutato un cambio di destinazione della grande area attualmente adibita a parcheggio, che potrebbe ospitare appunto qualche impianto sportivo di proporzioni moderate".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Elezioni 2020

Cronaca