Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:59 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 24 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, ecco il drive-in dove voteranno i contagiati Covid

Lavoro giovedì 04 aprile 2019 ore 09:00

Incontro in Regione per le azioni BpLaj

Impegno per soluzioni che tutelino gli azionisti e che non compromettano la solidità della Banca certificata dai buoni risultati operativi conseguiti



FIRENZE — Il Presidente ed il Direttore generale della Banca Popolare di Lajatico, Nicola Luigi Giorgi e Daniele Salvadori, hanno incontrato i rappresentanti delle istituzioni nella sede della Regione Toscana per fare il punto sulla difficoltà dei soci di vendere le proprie azioni attraverso il mercato multilaterale di negoziazione denominato Hi-Mtf al quale la BpLaj ha aderito su raccomandazione della Consob.

Al tavolo di riunione coordinato da Ledo Gori, Capo di Gabinetto del Presidente Enrico Rossi, assistito dal consulente Vincenzo Umbrella, erano presenti i consiglieri regionali Irene Galletti (M5s), Andrea Pieroni e Alessandra Nardini (Pd) alcuni sindaci o loro delegati della Valdera e del comprensorio cuoio ed alcuni soci della banca del Comitato “Concordia” in fase di costituzione.

I vertici della BpLaj hanno confermato la volontà di percorrere tutte le strade utili per conseguire la ragionevole e pronta soddisfazione degli interessi dei soci perdurando la situazione di scarsa liquidabilità delle azioni che è del tutto slegata dall’appropriatezza delle condizioni patrimoniali, economiche ed operative della banca.

Si è convenuto pertanto sull’opportunità di sensibilizzare anche le autorità politiche ed istituzionali, dal momento che gran parte delle problematiche sopravvenute sono conseguenti ad interventi normativi e regolamentari, soprattutto europei.
La questione che riguarda anche la Banca Popolare di Ragusa, è da qualche mese all’attenzione del Sottosegretario del Ministero dell’economia Alessio Villarosa, che si è già confrontato con la Banca d’Italia e sembrerebbe che siano state individuate possibili soluzioni al problema.

La dirigenza della Banca Popolare di Lajatico attende quindi l'esito di questo confronto e auspica un incontro con l'esponente di governo del Movimento 5 stelle per poter offrire un contributo tecnico diretto per la risoluzione del problema che riguarda, attualmente, oltre venti banche fra popolari, casse di risparmio e banche s.p.a. ma che toccherà anche il settore delle Banche di Credito Cooperativo.

Tutti i partecipanti all'incontro hanno concordato che sarà un tavolo organizzativo, di consultazione e di monitoraggio, coordinato dalla Presidenza della Giunta Regionale e che si riunirà a cadenza periodica, a seguire la vicenda della Banca Popolare di Lajatico.

La prima convocazione del Tavolo, è fissata a metà del mese di maggio e procederà a raccogliere proposte concrete e operative di intervento per giungere alla migliore soluzione possibile di questa vicenda.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La donna, di Viareggio, era in bici con il marito lungo l'Aurelia ed è stata ricoverata in gravi condizioni. E' caccia all'automobilista pirata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità