Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 03 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Davide Giri ucciso a New York, il dottorando italiano è stato accoltellato

Cronaca mercoledì 18 agosto 2021 ore 17:45

Incendio Monte, denunciata una persona

Avrebbe gettato via i resti del barbecue non ancora spenti, dando così il via al rogo che ha distrutto 26 ettari di vegetazione



VICOPISANO — Un giovane imprenditore dell'area pisana è stato denunciato per incendio colposo dai Carabinieri che stanno indagando sulle origini del rogo che sabato scorso ha distrutto 26 ettari di vegetazione a Vicopisano.

Secondo quanto ricostruito dai militari della stazione di San Giovanni alla Vena e dai Forestali di Calci, che hanno individuato esattamente il punto dove è scaturito l'incendio, l'uomo avrebbe gettato della carbonella semicombusta di un barbecue, che non era ancora spenta, in un terreno dove solitamente vengono bruciati dei residui di vegetazione.

Una disattenzione che, unita al vento che soffiava in zona, ha fatto partire l'incendio.

"In tempi brevi lo spaventoso incendio dei monti del Comune di Vicopisano ha il suo responsabile", hanno spiegato i Carabinieri in una nota stampa.

"E' stato segnalato alla Procura un imprenditore locale per aver cagionato, per negligenza, imprudenza, un incendio boschivo dal quale è derivato pericolo per edifici nonché danno grave, esteso e persistente all’ambiente”.

I Carabinieri, dopo aver sentito numerosi testimoni ed eseguito sopralluoghi, hanno stabilito con certezza il punto da dove aveva avuto inizio l’incendio: “Un sito di abbruciamento di residui vegetali”.

"Qui - hanno spiegato ancora i militari - Era stata rovesciata della carbonella semi combusta di un barbecue che sfortunatamente non era spenta del tutto. Questa disattenzione, unita ad un po' di vento che soffiava in zona, provocava il resto; un incendio che distruggeva circa 26 ettari di vegetazione"

Ricostruiti i fatti e il percorso che ha seguito il fuoco: dal punto dell’involontario innesco fino a raggiungere un’oliveta e da qui il bosco limitrofo.

"Le raccomandazioni sui comportamenti da tenere nei pressi della vegetazione nel periodo estivo non sono mai troppe, purtroppo ogni anno centinaia di ettari di bosco vanno letteralmente in fumo per disattenzioni e superficialità delle persone", concludono i Carabinieri.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il bollettino sanitario fotografa la situazione sul fronte epidemico. Ecco la distribuzione delle nuove positività in provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità