comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA9°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 26 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il senatore Cangini: «Io un costruttore nel Conte ter? Una bufala messa in giro da Casalino»

Attualità martedì 11 agosto 2020 ore 08:00

Vecchiano ricorda la strage di Nodica

Angori: "E' nostro dovere fare in modo che episodi così cruenti non vengano sepolti e oscurati dalla polvere del tempo"



VECCHIANO — Corone d'alloro per le vittime dell'eddicio di Nodica.

Il 14 agosto, nel giorno del 76esimo anniversario della strage, si svolgerà la commemorazione dei 25 civili caduti del mano nazifascista con partenza alle 17 da Piazza della Chiesa di Nodica fino a raggiungere la Bonifica, nel parco naturale, dove due cippi, in località Fossa Reale e Fossa Nera ricordano le vittime.

“Nell'agosto del '44 – racconta il sindaco Massimiliano Angori – i tedeschi erano pronti per ritirarsi verso nord e lasciare finalmente il nostro territorio. Tuttavia, mentre Vecchiano e le sue frazioni subivano i bombardamenti delle forze americane alleate che cercavano di sfondare la linea del fronte, i tedeschi non si arresero alla consapevolezza dell'imminente sconfitta e divennero ancora più spietati.Tutta la popolazione maschile fu deportata nei campi di concentramento in Germania e non vennero risparmiate azioni di sangue contro civili inermi e stremati dalla guerra. Quel tragico giorno del 14 agosto 1944, un drammatico lunedì, nel punto in cui ora sorgono i cippi di Fossa Nera e Fosso Reale, costò la vita a molti nostri concittadini. E' nostro dovere fare in modo che episodi così cruenti non vengano sepolti e oscurati dalla polvere del tempo; spetta a noi il compito di riportare alla luce quei fatti per restituire dignità alle vittime, ai loro parenti e a tutta la comunità vecchianese. Sono pagine tristi della nostra storia locale, che non vanno strappate o cancellate, ma richiamate ad alta voce per consentire la crescita intellettuale e civica delle nuove generazioni che hanno il compito di lottare per un mondo migliore, privo dalle guerre che ancora oggi imperversano, anche in zone non troppo distanti da noi”.

Dopo il raduno dei partecipanti in Piazza della Chiesa a Nodica, ci sarà la deposizione e la benedizione delle corone di alloro ai cippi di Fossa Nera e Fosso Reale. A seguire, alle 18,15, sarà deposta una corona di alloro e sarà benedetto da Don Massimo Vannozzi e da Don Tomy anche il cippo a Migliarino Pisano. Alle 18,45 la celebrazione della messa in piazza Primo Maggio a Nodica e, al termine, l’intervento del sindaco Massimiliano Angori. Parteciperà all’evento il Presidente Anpi di Pisa, Bruno Possenti.



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Lavoro

Politica