QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 27°33° 
Domani 26°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 27 giugno 2019

Cultura venerdì 01 luglio 2016 ore 10:37

A Cascina la battaglia tra pisani e fiorentini

Presentato il programma di “Aspettando la battaglia 2016”. Dall' 1 al 3 luglio a Cascina si rievoca lo scontro tra pisani e fiorentini del 1364



CASCINA — Venerdì 1, sabato 2 e domenica 3 luglio 2016 torna nel centro storico di Cascina "Aspettando la Battaglia", la rievocazione storica della vita del borgo medievale di Cascina alla vigilia della battaglia che nel 1364 pisani e fiorentini ingaggiarono nel territorio cascinese e che si risolse con la sconfitta delle armate pisane. Ogni singolo figurante rievocherà i costumi, le atmosfere e i modi di vestire e di vivere tipici della zona della piana dell'Arno nelle seconda metà del Trecento. 


L'evento, iscritto all'albo delle manifestazioni storiche della Regione Toscana, è organizzato dal Comitato Cascina AD 1364, con il contributo del Comune di Cascina e il patrocinio della Regione Toscana e della Provincia di Pisa ed è stato presentato da Susanna Ceccardi, sindaco di Cascina, Luca Nannipieri, prossimo assessore alla cultura di Cascina, e da Paolo Conti, del Comitato Cascina AD 1364.

Il programma prevede al venerdì alle ore 21:30 lo spettacolo d'arme con il tradizionale confronto tra scherma moderna e scherma storica, con dimostrazioni delle due discipline sportive. Sabato 2 luglio si parte alle 10 con l'apertura del mercato e alle 17.30 corteggio storico d'apertura. Alle 18 inizio torneo di scherma, alle 19 inizio torneo di tiro con l'arco, alle 20.30 corteggio storico e alla sera torneo di scherma storica, Messer Lurinetto, Messer Salustro, danza aerea, teatro e poi a mezzanotte corteggio di chiusura.

Domenica 3 luglio si replica con alle 10 il mercato storico, alle 17.30 corteggio di apertura, alle 18 inizio torneo di scherma storica, alle 19 teatro. Alle 20.30 corteggio e alle 21 spettacolo di sbandieratori. A seguire Messer Lurinetto e Messer Salustro, danza aerea e spettacolo di fuoco. A mezzanotte corteggio di chiusura

Saranno presenti gruppi storici di uomini d'arme e sbandieratori, musici, giullari, arcieri, cantastorie, giocolieri, artigiani, cavalieri e un suggestivo accampamento di soldati di ventura. Il tutto a 652 anni di distanza dalla battaglia che si tenne il 29 luglio del 1364, raffigurata poi da Michelangelo nel cartone preparatorio per il famoso affresco destinato alla parete del Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze.

Nell'ex pretura (il corso Matteotti) saranno aperte due mostre: una dedicata alla sartoria e agli abiti medievali dal titolo Officina sartoris e curata da Samby May, e una dedicata alla scrittura e alla miniatura medievale, a cura di Enzo Pucciarelli.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità