Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:45 METEO:PISA16°22°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 26 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, c'è una novità e un solo vincitore: ora è il tempo della responsabilità

Attualità domenica 25 gennaio 2015 ore 14:00

A Latignano si va a scuola senza zaino

Le aule della scuola elementare e i vari ambienti sono stati arredati con schedari, computer, giochi, enciclopedie, libri e penne



CASCINA — A Latignano si va a scuola senza zaino. Basta una cartellina leggera per i compiti a casa, perché le aule della scuola e i vari ambienti sono stati arredati con schedari, computer, giochi, enciclopedie, libri, materiali per scrivere e ascoltare, disegnare e dipingere, modellare e costruire, registrare e riprodurre. I protagonisti diventano i bambini, senza bisogno dei singoli banchini o della tradizionale cattedra.

12mila bambini, 73 istituti scolastici, 200 classi, 1.500 insegnanti in tutta Italia sono i numeri del senza zaino.

"Con questo metodo -dicono dal Comune- chiamato Approccio globale al curricolo i bambini imparano ad essere più autonomi e ad avere più competenze, sono stimolati alla risoluzione dei problemi, il che alimenta la costruzione del sapere. Il metodo cerca di promovere le diverse intelligenze dei bambini, la coprogettazione e la cooperazione, che li rendono più responsabili".

La prima scuola cascinese ad adottare il metodo senza zaino è stata la primaria San Giovanni Bosco di Latignano, gia' dallo scorso settembre. A partire sono state le due classi prime di questo anno scolastico, con circa 50 bambini coinvolti. A seguire il progetto per l'istituto scolastico Falcone, di cui la scuola di Latignano fa parte, è l'insegnante Lina Talarico, mentre le maestre che insegneranno ai bambini con il nuovo metodo sono Vania Paolicchi, Annamaria Latino, Cecilia Baconcini e Laura Cotrozzi.

All'inaugurazione delle nuove classi finalmente arredate con i mobili appositi anche grazie al contributo della Banca di credito di Pisa e Fornacette, erano presenti Alessio Antonelli, sindaco di Cascina e Federico Betti, dirigente dell'Istituto scolastico Falcone.

Gli alunni delle due classi senza zaino hanno intonato un canto di benvenuto e poi hanno preso la parola le autorità.

"Grazie a tutti i bambini, ai genitori e ai nonni, agli insegnanti che hanno fattivamente dato una mano a realizzare le due nuove aule -ha detto il dirigente Betti- si tratta di una intera comunità, quella di Latignano che si è mossa e questo è importantissimo".

"Devo innanzi tutto ringraziare l'assessore Innocenti -ha detto il sindaco Antonelli- che ha creduto in questo progetto e che non è un semplice modello di apprendimento, ma un nuovo modello di vita".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lutto per la scomparsa di Anna Di Milia Tongiorgi, Cavaliere della Repubblica Italiana e fino al 2021 presidente dell’associazione Non più Sola
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Cronaca

Cronaca