QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 18°31° 
Domani 19°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 20 agosto 2019

Attualità lunedì 22 dicembre 2014 ore 16:09

Alberi di Natale decorati coi pensieri dei bimbi

Oltre 800 bigliettini colorati al posto delle tradizionali palline. E incontro a sorpresa con Charlie il draghetto, la mascotte dei vigili del fuoco



CASCINA — “Non è importante cosa c'è sotto l'albero di Natale, ma chi c'è attorno”.

Una frase semplice e diretta, come solo i bambini sanno scrivere. È scritta su uno degli oltre 800 bigliettini che i bambini e le bambine delle classi quarte e quinte della scuole primarie hanno appeso ai dieci alberi di Natale che da alcuni giorni abbelliscono la stradina, lungo le mura di Cascina, nel centro storico.

Un’iniziativa promossa dall'amministrazione comunale, che in questo modo ha voluto salutare l'arrivo del Natale. Durante la mattinata i ragazzi hanno visitato l'installazione, accolti dallo striscione “La stradina dei bambini”, dal sindaco Alessio Antonelli e dall'assessore alla pubblica istruzione Silvia Innocenti.

In più c'è stato un incontro a sorpresa: quello con Charlie il draghetto, la mascotte dei vigili del fuoco di Cascina, che dalla torre pentagonale ha salutato i bambini e li ha invitato tutti a essere presenti il 6 gennaio prossimo, in piazza dei Caduti, per il tradizionale appuntamento con la Befana dei vigili del fuoco.

“L'idea è stata di addobbare gli alberi di Natale invece che con le tradizionali palline – ha detto il sindaco – con i messaggi di pace scritti dagli alunni delle nostre scuole e di far sì che fossero loro a porli sui rametti. Un modo per dire che non dobbiamo aspettare Natale per volerci bene”.

“L'iniziativa è nata per dare la possibilità ai bambini di sentirsi partecipi della comunità – ha aggiunto l'assessore Innocenti – e i loro bigliettini sono un messaggio di pace, ma soprattutto una richiesta di ascolto. Per questo invito tutti i cittadini a visitare la stradina e a leggere i messaggi dei piccoli. C'è molto da imparare”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità

Cronaca