Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:PISA12°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 28 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La lezione di Burioni: «Variante Omicron? Dobbiamo da un lato stare attenti e dall'altra vaccinarci»

Cultura sabato 20 gennaio 2018 ore 14:01

Il Chiostro della Certosa ritrova il suo splendore

Grande festa nel complesso monumentale della Valgraziosa per il completato restauro del Chiostro del Capitolo, grazie al Fondo ambientale italiano



CALCI — La mobilitazione nel 2014 di quasi centomila persone per salvare la Certosa di Calci, attraverso i Luoghi del cuore Fai, ha portato oggi al completo restauro del Chiostro del Capitolo, il più antico dei tre chiostri del complesso certosino.

Il chiostro fu costruito intorno al 1471 da Lorenzo di Salvatore di Settignano, cui si devono anche le due finestre a croce che si aprono nella parete della Cappella del Colloquio; nel 1608 fu dotato, al centro dello spazio claustrale, del pozzo di forma ottagonale con un’architrave retta da due colonne e sormontata da una croce, opera del carrarino Orazio Bergamini.

I risultati del restauro sono stati presentati oggi in Certosa, di fronte a un pubblico numeroso ed entusiasta. Tra le sorprese, anche il riaffioramento di un affresco del fiorentino Pietro Giarré, risalente alla fine del '700.

Certosa di Calci (Pisa)
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Ferito un giovane di 23 anni, che per i traumi riportati è stato trasportato all'ospedale di Cisanello in codice giallo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Lida Chiavacci Ved. Ginesti

Giovedì 25 Novembre 2021
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca