QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 16°23° 
Domani 14°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 21 aprile 2019

Attualità sabato 23 marzo 2019 ore 15:30

Cambiamento climatico, Pisa circondata dall'acqua

I lavori per le spiagge di ghiaia a Marina di Pisa contro l'erosione

E' lo scenario ipotizzato nel caso di un aumento fino a tre gradi della temperatura media del pianeta, con conseguente innalzamento dei mari



PISA — A vederla in maniera romantica Pisa "riconquisterebbe" il mare, quello perso dopo i secoli gloriosi della Repubblica Marinara. In realtà, quel che potrebbe accadere nel caso di un significativo innalzamento dei mari a seguito dei cambiamenti climatici è esattamente il contrario: il mare riconquisterebbe Pisa fino a circondarla, con conseguenze piuttosto inquietanti e drammatiche.

Le proiezioni qui sopra mostrano cosa potrebbe provocare nell'area di Pisa l'innalzamento di 1,5, 2 e 3 gradi centigradi della temperatura globale. Assieme a quelle per altre città, sono state pubblicate dal giornale svizzero Blik.ch facendo riferimento ai dati elaborati dai ricercatori dell'Ipcc, l'Intergovernmental Panel on Climate Change, a seguito dei quali è stato lanciato l'allarme sui cambiamenti climatici.

Pisa risulterebbe praticamente circondata dall'acqua, acqua da tutti i lati. Ad andare sott'acqua, già con un aumento delle temperature di 1,5 gradi, le aree dell'entroterra di Marina, San Piero e La Vettola, Coltano a sud; così come l'ansa dell'Arno a est e buona parte del territorio di Vecchiano a nord. Uno scenario apocalittico, insomma, che però ricorda anche l'ipotesi di come Pisa si presentasse nel V secolo e giù di lì, rappresentata nella cartina qui sotto.

Tornando ai giorni d'oggi e al futuro prossimo, secondo la Nasa l'innalzamento annuale dei mari è di 3,2 millimetri all'anno e la tendenza sarebbe in aumento. Nel quinto rapporto dell'Ipcc, pubblicato nel 2013, è stato stimato in 98 centimetri l'innalzamento dei mari al 2100, praticamente un metro nei giro di un secolo. In attesa del sesto rapporto, previsto per questo settembre, si dice già che la stima sarà rivista al rialzo.

Qualcuno obietterà che si tratta della peggior ipotesi possibile, ad ogni modo in queste proiezioni c'è di che riflettere. E una cosa è certa: per fermare un eventuale significativo innalzamento dei mari non basteranno delle semplici spiagge di ghiaia.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cultura

Elezioni