Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:15 METEO:PISA16°22°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 26 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, c'è una novità e un solo vincitore: ora è il tempo della responsabilità

Cronaca martedì 10 giugno 2014 ore 13:05

Campagna amica, nato il consorzio interprovinciale

Aziende e giovani agricoltori hanno aderito al progetto per promuovere la filiera corta, il cibo sano e la sicurezza alimentare



PISA —  nato il consorzio interprovinciale di Campagna amica di Coldiretti, formato da imprese pisane e livornesi. Sono già una trentina le aziende agricole che hanno aderito all’iniziativa e con le quali collaborano giovani agricoltori.

L’obiettivo del consorzio è quello di promuovere la filiera corta, il cibo sano e la sicurezza alimentare, occupandosi anche della gestione e dell’organizzazione dei nove mercati di Campagna amica settimanali, dei quali 7 sono nella provincia di Pisa.

La rete di Campagna amica conta 53 fattorie accreditate e un gran numero di giovani agricoltoricome Sandro Albamonte, 23 anni e Samuele Aringhieri, 22 anni, terza generazione di imprenditori agricoli della famiglia Carrai di Casciana Terme.

“La rete – spiega Fabrizio Filippi, presidente provinciale Coldiretti - mette in moto un circuito economico positivo dove l’azienda agricola è protagonista. Più fattorie accreditate significa più prodotti e più occasioni per favorire l’incontro tra produttori e consumatori, più lavoro, investimenti e maggiore reddito per le imprese che garantiscono tutta una serie di servizi collegati come la tutela del territorio e della biodiversità ed il presidio quotidiano in quelle aree a rischio idrogeologico altrimenti destinate all’abbandono e all’incuria”.

Insieme ai mercati fanno parte della rete le botteghe di Campagna amica, come quella nel Consorzio agrario di Pisa e quella in piazza dei Legnami a Livorno.

“La rete cresce perché cresce l’interesse del consumatore che privilegia il canale della vendita diretta ad altri – commenta Aniello Ascolese, direttore provinciale Coldiretti - La crescita importante della rete sul territorio rappresenta un importante segnale di controtendenza che premia sia i produttori, che possono vendere direttamente i loro prodotti ad un prezzo giusto nel rispetto consapevole di rigide regole di trasparenza e serietà, sia il consumatore che può fare acquisti di prodotti locali ed italiani al 100 per cento, evitando inganni ed etichette poco chiare”.

Nel 2013 gli allarmi alimentari in Italia sono aumentati del 14 per cento: “Il progetto di Campagna amica – conclude Ascolese – ha ridato dignità e prospettive all’impresa agricola che è tornata a riappropriarsi di un momento fondamentale come quello della vendita. Il nostro progetto si basa sulla serietà degli agricoltori che ci mettono, oltre che i prodotti, la faccia”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lutto per la scomparsa di Anna Di Milia Tongiorgi, Cavaliere della Repubblica Italiana e fino al 2021 presidente dell’associazione Non più Sola
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Cronaca

Cronaca