Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:33 METEO:PISA22°33°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 11 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Meloni si rivolge alla stampa estera in tre lingue: «No a svolta autoritaria, noi siamo democratici»

Attualità venerdì 18 marzo 2022 ore 13:17

La nuova fognatura a regime fra tre anni

Il cantiere di Acque Spa in via dell'Arancio

Sopralluogo del sindaco Betti a San Lorenzo a Pagnatico, dove è previsto il rinnovo di 11 Km di rete fognaria e il potenziamento del depuratore



CASCINA — Proseguono a ritmi spediti i lavori di Acque Spa per la posa della nuova fognatura in via dell’Arancio a San Lorenzo a Pagnatico. Si tratta della prima tranche di un intervento complessivo che vedrà un investimento di circa 15 milioni di euro sul territorio cascinese con 11 km di nuove tubature e il potenziamento del depuratore di San Prospero. 

“Fa piacere vedere l’avanzamento dei lavori di Acque sul nostro territorio – ha commentato il sindaco di Cascina, Michelangelo Betti, in visita al cantiere –. È un primo intervento molto rilevante dal punto di vista ambientale, per un importo di quasi 300mila euro: sono stati posati 650 metri di nuovi tubi per la fognatura, in mezzo alle campagne, per evitare lo scarico di acque non trattate in mezzo ai terreni”. 

L’intervento è finalizzato a migliorare la qualità ambientale della zona. “L’allaccio andrà diretto al nuovo depuratore – ha ricordato Betti – che, nel programma di Acque, sarà l’intervento più importante non solo a livello ambientale ma anche economico: assorbirà infatti la metà dei 15 milioni di intervento totale, portando la capacità del depuratore dagli attuali 20mila a 33mila abitanti equivalenti". 

"Questa serie di interventi rappresenta un miglioramento sul piano ambientale che il nostro territorio aspettava da tempo - ha concluso il primo cittadino - e che nell’arco di tre anni sarà completato, con una notevole riduzione di scarico delle acque grigie nelle fosse”.

Il dettaglio dell'opera

L’eliminazione degli ultimi scarichi diretti in ambiente ancora presenti sul territorio cascinese con l’estensione del sistema di collettamento e il potenziamento del depuratore di San Prospero sono lavori particolarmente importanti, che saranno realizzati da parte dal gestore idrico Acque SpA, in sinergia con l’amministrazione comunale, e che comportano un investimento complessivo da oltre 15 milioni di euro. 

L’obiettivo è quello di raggiungere la copertura totale del servizio di raccolta e trattamento delle acque reflue su tutto il territorio comunale, efficientando il sistema e incrementando la sostenibilità ambientale del ‘secondo tempo’ del servizio idrico. I lavori interesseranno varie zone del territorio comunale: Navacchio, Zambra, San Lorenzo a Pagnatico, San Frediano a Settimo, Visignano, Marciana, l’area artigianale di Cascina. I

n totale verranno posati quasi 10 chilometri di nuove tubazioni e saranno realizzate 8 nuove stazioni di sollevamento. In estate prenderà poi avvio l’intervento al depuratore, necessario a incrementarne la capacità di trattamento. È qui infatti che in futuro saranno convogliati i reflui provenienti dagli 11 scarichi che attualmente finiscono direttamente in ambiente, che grazie ai lavori in corso saranno chiusi e indirizzati all’impianto comunale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Secondo Ciccio Auletta la ditta incaricata sarebbe stata oggetto di un’interdittiva antimafia da parte della Prefettura di Salerno
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità