QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 23°27° 
Domani 21°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 17 settembre 2019

Attualità mercoledì 31 luglio 2019 ore 16:00

"Debiti del passato per terreni mai pagati"

La denuncia del sindaco reggente Dario Rollo: "Amara sorpresa per un esproprio mai pagato". Il valore ammonterebbe a oltre 220mila euro



CASCINA — Un'indennità per un esproprio di terreni risalente al 2000. E' il pagamento al quale il Comune dovrebbe far fronte, secondo quanto riferisce il sindaco reggente Dario Rollo che in una nota parla di "Un'amara sorpresa".

"E’ stato appurato  - si legge nella nota di Rollo- che la procedura espropriativa, avviata appunto 19 anni fa per la realizzazione dell’area fieristica di San Casciano, progetto mai portato avanti tant’è che manca qualsiasi tipo di progettazione negli uffici, non è stata mai conclusa e soprattutto mai è stato pagato l’esproprio nonostante le aree in questione, per una estensione complessiva di circa 3.760 mq, siano state occupate e trasformate dal Comune. I proprietari chiedono il pagamento dell’area espropriata da numerosi anni, anche alla luce che in tutto questo periodo hanno dovuto pagare tasse e imposte sui terreni non più nelle loro disponibilità".

Il valore dell’esproprio ammonterebbe a oltre 220mila euro.

"Lo scorso mese  - aggiunge Rollo- abbiamo stanziato le risorse per pagare un terreno in area Peep risalente al 1995, di un esproprio mai concluso. E la lista non è finita".

"Ora che abbiamo stanziato le risorse per il pagamento dell’area, potremo pianificare il recupero e la valorizzazione dell’intera zona, in particolare della piazza antistante la bellissima Pieve, monumento tra i più importanti del territorio pisano. Un progetto  - aggiunge il sindaco reggente- che senz’altro non potrà concludersi con il nostro mandato, ma quanto meno potremo gettare le basi per il prossimo futuro".

“Oggi questa amministrazione si deve privare di 220mila euro dal proprio bilancio, che avrebbe potuto invece destinare ad asfaltature strade, sicurezza immobili e scuole, rifacimento parchi giochi, sicurezza idraulica, ecc - conclude la nota di Rollo- per risolvere bonariamente una situazione dovuta alla cattiva gestione dei precedenti amministratoti. Ed è giusto che paghino i cittadini di ora anziché i responsabili di allora per tali operazioni?".



Roberto Formigoni esce dal carcere di Bollate, andrà ai domiciliari

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Politica

Attualità