Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:30 METEO:PISA8°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 06 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il crollo degli edifici ore dopo il sisma in Turchia: i video ripresi con gli smartphone

Politica domenica 13 novembre 2022 ore 12:00

"A Cascina sempre meno servizi e costi più alti"

Il gruppo di opposizione che fa riferimento a Dario Rollo attacca l'amministrazione sulla mancata consegna a domicilio dei kit per la raccolta



CASCINA — La scelta dell'amministrazione comunale di non consegnare i kit per la raccolta porta a porta non convince il gruppo di opposizione di Valori e Impegno civico. Che, in merito, ha anche presentato un'interrogazione per conoscere i motivi di tale decisione.

"Il sindaco ha elogiato la scelta di aver aperto uno sportello al cittadino per la gestione rifiuti, dimenticando che tale servizio era già stato istituito in passato, quando Rollo era responsabile delle finanze cittadine - hanno spiegato Dario Rollo e Lorenzo Peluso del gruppo di minoranza - ma a differenza di ora, oltre al servizio dello sportello, vi era anche la consegna domiciliare dei kit. D’altronde, è impensabile che un cittadino si debba recare in centro a Cascina per ritirare dei sacchetti o dei mastelli, e lo debba fare anche in orari lavorativi".

"Immaginiamo un abitante dell’ansa dell’Arno o di Titignano o Latignano, che debba partire dalla propria abitazione per recarsi al palazzo comunale per ritirare del materiale che ha già pagato profumatamente con la Tari - hanno aggiunto - peggio ancora se pensiamo agli anziani, a coloro che hanno difficoltà a muoversi, che abitano soli o che non hanno mezzi di trasporto. Ma anche un lavoratore che è costretto a prendere un permesso orario per rispettare gli orari di apertura al pubblico dell’ufficio. Non si tratta di meno spreco, ma di inefficienza".

"Riteniamo opportuno che la consegna dei kit avvenga a domicilio - hanno proseguito - e, se non possibile in quanto la società gestore non è capace di organizzare il servizio, sarebbe quantomeno opportuno aprire l’attuale sportello al pubblico anche il sabato e la domenica, prevedere ulteriori sportelli in altre zone della città e dare la possibilità di ritirare i kit anche nei centri di raccolta. Anche un servizio di consegna a domicilio a chiamata sarebbe anche una soluzione percorribile al fine di venire incontro alle vere esigenze dei cittadini".

"Proprio in questi giorni i cascinesi stanno ricevendo i bollettini Tari e si stanno accorgendo dell’aumento, per il secondo anno consecutivo, della tassa che questa amministrazione ha regalato alla popolazione -hanno concluso Rollo e Peluso - confrontando quanto spendevano di Tari le famiglie nel 2019 o 2020, anche scomputando gli incentivi comunali, si notano aumenti a doppia cifra anche quest’anno. Con il PD, i servizi peggiorano e le tasse aumentano".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Addio a Renato Bacconi, segretario generale dal 1981 al 1990. Il cordoglio del sindacato: "Sempre in prima linea per i diritti dei lavoratori"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca