QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 20°23° 
Domani 21°24° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 16 settembre 2019

Politica giovedì 22 novembre 2018 ore 08:52

"La sicurezza non si appalta ai privati"

Dura polemica del Movimento Cinque Stelle di Cascina contro il progetto Sentinelle di Notte che prevede l'uso di un istituto privato



CASCINA — "Lo scorso 18 Ottobre il Movimento 5 Stelle di Cascina ha diramato un comunicato con il quale sottolineava la notevole riduzione della sicurezza nel nostro territorio anche a seguito di una serie di aggressioni nel pieno centro di Cascina e in orari diurni", spiegano David Barontini e Claudio Loconsole, consiglieri comunali del M5s a Cascina.

"Con la scelta di questa Amministrazione di cedere il controllo notturno del territorio ad un istituto privato stiamo imboccando un cammino potenzialmente pericoloso, sperimentale ed inefficace.

Potenzialmente pericoloso perché un cammino simile è già stato fatto ed è iniziato proprio qui in Toscana. Stiamo parlando della Sanità, quella che prima era con la “S” maiuscola: l'accesso alle prestazioni della sanità pubblica è stato reso sempre più complicato a vantaggio del privato.
Potenzialmente pericoloso perché si sta demandando a privati un servizio fondamentale come il controllo del territorio che deve rimanere nelle mani dello Stato".

"Sperimentale - continuano i due consiglieri comunali - perché società e/o cooperative trarrebbero ingenti guadagni da questo nuovo tipo di servizi a discapito dei cittadini, delle forze dell'ordine e del comparto della sicurezza.

Inefficace perché questo servizio notturno non ridurrà certamente furti e scippi negli orari diurni.
Inefficace perché le guardie private non possono fermare individui sospetti né tanto meno identificarli ma devono segnalare non solo i reati (obbligo già sancito dal codice penale per gli incarichi di pubblico servizio) ma anche i fatti che possono pregiudicare la pubblica sicurezza alle forze dell'ordine che, purtroppo, continuano ad essere sottodimensionate."

"Il MoVimento 5 Stelle di Cascina si domanda, quindi, il perché di questa scelta nonostante la possibilità, non remota e spesso prospettata da questa Amministrazione, di aumentare il numero degli agenti della Polizia Municipale.
Come Movimento 5 Stelle siamo fermamente contrari alla privatizzazione della sicurezza e ancor più alla “sicurezza fai da te” con spray al peperoncino demandando al privato cittadino o ad un istituto privato l’onere del quieto vivere” – concludono i due consiglieri del M5S Cascina.



Tag

Ocean Viking, Di Maio: "Anche con precedente governo obiettivo era redistribuzione migranti in Ue"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Cronaca