Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:15 METEO:PISA13°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 17 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Sgarbi: «Domani riprendiamo le telefonate con Berlusconi, il primo sarà Ciampolillo»

Cronaca giovedì 17 aprile 2014 ore 13:53

​Cascina, ottimi risultati dopo un anno di raccolta porta a porta

E' cresciuta di quasi il 50 per cento la raccolta differenziata nei primi tre mesi del 2014. Cala la produzione di indifferenziato e rifiuto pro capite



CASCINA — Una piccola rivoluzione ha coinvolto il comune di Cascina nell'ultimo anno con l'introduzione della raccolta porta a porta che, nonostante qualche piccolo problema negli ultimi mesi, è entrata a pieno regime da novembre su tutto il territorio comunale.

“Siamo molto soddisfatti in base ai dati che abbiamo raccolto – ha detto il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Giorgio Catelani – perché abbiamo avuto un incremento costante da aprile scorso con una crescita netta da ottobre a ora. Purtroppo non possiamo fare raffronti con anni precedenti, ma la crescita del 49,67 per cento della raccolta differenziata rende merito al lavoro fatto. Un dato da evidenziare è anche la diminuzione della produzione di indifferenziato del 65,2 per cento che avrà un importante impatto economico per i cittadini vista la normativa del ministro Orlando che impone la stabilizzazione dell'rsu: dal momento che non abbiamo questo tipo di impianti, meno rifiuti portiamo in questi centri e meno costi avremo”

Un altro dato, per certi versi inatteso, è il calo della produzione generale dei rifiuti: ”Come succede in tutti i comuni che passano alla raccolta porta a porta – prosegue Catelani – c'è un decremento dei rifiuti che noi abbiamo stimato nel 25 per centro”.

“Possiamo quindi dire che – conclude Catelani – abbiamo terminato la fase quantitativa e dovremo passare a quella qualitativa ottimizzando la raccolta”.

Sono state poi presentate alcune iniziative che partiranno a breve come l'apertura sia al mattino che al pomeriggio del centro di raccolta di Cascina, la firma della convenzione con il comune di Pisa per la condivisione del centro di raccolta a Putignano e la progettazione definitiva del nuovo centro di raccolta di Navacchio nell'area del centro dei borghi.

Viste anche le segnalazioni degli utenti in questi primi mesi si è poi cercato di migliorare alcuni servizi. Verrà effettuato infatti in orario mattutino il ritiro di rifiuti nel centro storico per dare maggior decoro, verrà attivata la raccolta differenziata ai mercati di Navacchio e Musigliano e verranno messi a disposizione dei cassonetti per effettuare la raccolta differenziata in occasione di sagre e fiere.

L'ultimo passo adesso tocca ai cittadini, soprattutto coloro che commettono reati di abbandono: le azioni di contrasto hanno sin qui portato buoni risultati con 9 identificazioni nel 2013 e 15 nel 2014 grazie al lavoro coordinato della Geofor e dello stesso comune di Cascina, ma solo attraverso una maggior presa di responsabilità e con azioni di responsabilizzazione degli stessi cittadini si potrà fare l'ultimo step.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un C130-J dell'aeronautica militare partito da Pisa ha trasferito il bambino dalla Sardegna a Firenze in un trasporto sanitario urgente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità