Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:15 METEO:PISA18°26°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 03 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ruggero Tita e Caterina Banti: ecco come si allenano i due d'oro della vela

Lavoro domenica 06 giugno 2021 ore 09:14

Prodotti freschi a domicilio, c'è MySpesa

Simone Stacchini illustra MySpesa

Vincitrice di un concorso del Polo Tecnologico di Navacchio, la app MySpesa ha dalla sua prodotti di zona e un furgone ipertecnologico ed elettrico



CASCINA — Non è stata una decisione facile per la giuria, le idee ammesse alla finale di Startup in the box, la gara promossa dal Polo Tecnologico di Navacchio dedicata a giovani imprenditori e idee innovative, erano veramente interessanti. Alla fine ad aggiudicarsi il primo premo, ovvero un voucher per consulenze, servizi e l’utilizzo gratuito di un ufficio all’interno dell’Incubatore d’Impresa per 6 mesi, l'idea di MySpesa. Si tratta di una app che consente fare la spesa di prodotti freschi in un click e rispettando l’ambiente. 

Un’idea nata grazie alle competenze trasversali dei suoi soci. Simone Stacchini, fondatore della società MySpesa, ex Direttore Commerciale di una società attiva nella robotica ed esperienza di Responsabile della Divisione Europa quale Business Development Manager di una multinazionale giapponese. Silvia Zanella, esperta di prodotti alimentari e cibi bio, nonché proprietaria di un Azienda Agricola Bio. Claudio Bellet, esperto di trasporti e logistica.

Tramite la loro piattaforma e-commerce è possibile  acquistare la spesa fresca di vicinanza e farsela portare direttamente a domicilio oppure in punti di raccolta comuni. In più MySpesa è capace di rispettare la catena del freddo con un servizio rapido e frequente grazie ad un veicolo elettrico e innovativo.

Il furgoncino di MySpesa

Per ogni ordine, tutti gli articoli provenienti da negozi e produttori diversi sono composti e consegnati in giornata con un’unica consegna. Il paniere degli articoli è composto a bordo del veicolo a temperatura controllata e non si richiede un darkstore (magazzino). Il progetto si avvale di una collaborazione scientifica con l’Università di Genova ed è stato depositato un brevetto tecnologico per un veicolo elettrico multivano (come un armadietto “amazon” viaggiante) ad apertura tramite smartphone e smartwatch per permettere un carico e scarico immediato. Il servizio di MySpesa è attualmente operativo nelle province di Pisa e di Livorno, ma per espandersi, stanno già pensando ad avviare un franchising.

“Il proposito di MySpesa è valorizzare l'economia locale, i negozi, produttori del posto ed i supermercati di vicinanza, nel rispetto dell’ambiente e in sicurezza - ha spiegato Stacchini –. In vista dell’arrivo della stagione estiva, oltre a continuare a coprire le aree già servite, MySpesa sarà attiva anche nella fascia costiera tra Calambrone e Marina di Pisa, offrendo la bontà di molti prodotti di zona con un'unica consegna. L’ospite di una stazione balneare, di un campeggio, di residence e perfino il diportista in attracco, potrà godere di una spesa varia che arriva freschissima dai produttori e negozi di zona, con frequenza e trasportata green al 100%“.

La presentazione di MySpesa

Seconda classificata SiWeGo, startup che mette in contatto, grazie all’omonima web app, chi vuole spedire un qualsiasi oggetto e quelli che sono disposti a trasportarlo. Fino ad oggi era necessario rivolgersi ad un corriere professionista o ad un ente pubblico. Il terzo posto è andato, a pari merito a due team giovani e molto promettenti, che hanno presentato una nuova tipologia di serra adattabile e un nuovo modo di fare coworking.

"Siamo molto soddisfatti delle idee che sono state presentate – racconta Silvia Marchini, referente del servizio di Incubazione del Polo Tecnologico di Navacchio – Molte sono idee che hanno applicato la digitalizzazione e la tecnologia a settori più tradizionali e, quasi tutte, sono caratterizzate da un'attenzione agli aspetti della sostenibilità ambientale. Stiamo iniziando a notare un modo diverso di progettare, che permetterà l'innovazione delle imprese tradizionali grazie alle competenze tecnologiche e digitali di tanti giovani talenti”.

Ma scopriamo nel dettaglio chi è la nuova inquilina dell’Incubatore del Polo Tecnologico.

 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto nella frazione di Agnana. Due persone di 32 e 50 anni sono state trasportate all'ospedale di Cisanello
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS