Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PISA12°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 27 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Salvini: «Se ho incontrato Cassese? Non so neppure dove abiti»

Attualità venerdì 24 aprile 2020 ore 12:01

"Cascina riparte", in arrivo esenzioni alle tasse

Dario Rollo

Avviato lo studio per esentare dal pagamento di tasse locali cittadini e imprese. Il vicesindaco Rollo:"Discussione in Consiglio"



CASCINA — L'amministrazione comunale di Cascina ha rinviato già da tempo le scadenze di alcuni tributi locali (Tari e Cosap) spostandole dal 30 aprile al 30 giugno ed ora ha avviato l’iter per posticipare ulteriormente le scadenze in autunno per tutti i tributi di propria competenza. 

Il punto della situazione lo fa il sindaco facente funzione Dario Rollo che ha a sé anche la delega al bilancio, alla fiscalità e alle società partecipate. “In attesa delle decisioni del Governo e della Regione, che dovranno senz’altro intervenire con trasferimenti di nuove ed ulteriori risorse e non solo con anticipi di cassa, ho attivato uno studio denominato “Cascina Riparte” per esentare completamente il pagamento di diversi tributi per il periodo emergenziale. Si tratta stavolta di un ulteriore aiuto concreto che si vuole dare alle attività economiche e alle famiglie che in questo periodo lamentano una riduzione di lavoro a causa del lockdown dovuto al diffondersi del coronavirus. 

Gli uffici comunali sono al lavoro per fare il punto di situazione sulle singole voci di bilancio, che dovrà essere riscritto in base alle esigenze intervenute causa covid-19.

Una volta ottenuta la panoramica completa, si analizzeranno gli aspetti finanziari nel dettaglio e si porterà in discussione nella commissione bilancio e successivamente si presenterà al consiglio comunale una variazione di bilancio tale da rendere possibile l’esenzione completa di numerosi tributi per i mesi trascorsi e quelli futuri. In particolare sono allo studio l’esenzione dal pagamento di tutte le tariffe scolastiche per il periodo non usufruito e fino al termine dell’anno scolastico in corso, della Cosap mercati per gli ambulanti per il periodo da marzo e fino alla nuova riapertura, della Cosap per i pubblici esercizi per lo stesso periodo per l’occupazione del suolo pubblico non usufruito, delle tariffe sportive. 

Sono allo studio delle modalità per intervenire anche sulla riduzione della Tari che, come si sa, essendo una partita autonoma, ha un meccanismo particolare nella gestione della tassa. Si sta studiando anche la possibilità di contributi a fondo perduto a favore delle utenze domestiche e non domestiche. Sono previsti, e sicuramente saranno possibili grazie ad un bilancio comunale sano, aiuti concreti a tutte le attività economiche del territorio ed in particolare a coloro che non hanno potuto svolgere la propria attività a causa della chiusura. Allo studio vi è la creazione di un fondo ad hoc da destinare agli esercenti quale rimborso parziale dell’affitto pagato nei mesi di chiusura della propria attività e rimborso parziale delle imposte pagate sull’immobile per quanto riguarda gli esercenti proprietari del fondo dove insiste l’attività commerciale/artigianale". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il caso, riguardante l'ospedale Santa Chiara, è stato portato all'attenzione pubblica dalla trasmissione di Rete4 "Fuori dal coro"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Politica

Cronaca

Attualità