Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA7°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 08 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Blanco distrugge i fiori di Sanremo e il pubblico fischia

Attualità lunedì 14 novembre 2022 ore 13:56

Cascina rivede la spesa per le luci di Natale

Corso Matteotti nel periodo natalizio dello scorso anno

La cifra destinata alle luminarie passa da 60.000 a 20.000 euro. La differenza sarà impiegata per sostenere le fasce più deboli della popolazione



CASCINA — Il Comune di Cascina ha deciso per quest'anno di ridurre la spesa dedicata alle luci natalizie e di impiegare la differenza per sostenere le fasce più deboli della popolazione. Ad annunciarlo è proprio l'ente di corso Matteotti, che ha deciso di rivedere i suoi piani in tema di luminarie.

"A inizio anno - si legge in una nota - erano stati destinati 60.000 euro all’illuminazione per il periodo delle feste, ma dopo un’attenta valutazione la giunta comunale ha deciso di portare a 20.000 euro il budget per le lucine.

“La guerra in Ucraina e il conseguente aumento del costo dell’energia – spiega il sindaco Michelangelo Betti – ci spinge a dover rivedere i nostri piani. Avevamo già fatto una variazione di bilancio a fine agosto per accantonare 595.000 euro proprio per far fronte all’incremento del costo dell’energia elettrica e del gas. Questo ci ha permesso di sostenere tutte le utenze di competenza dell’amministrazione: scuole dell'infanzia, primarie e medie, palazzi comunali, edifici pubblici in capo al Comune e illuminazione pubblica”.

L’andamento dei prezzi e la situazione generale hanno spinto a fare un passo in più, riducendo la spesa per l’illuminazione natalizia per sostenere i cittadini più bisognosi. “La nostra attenzione verso le fasce più deboli non è mai mancata – aggiunge Betti –. È della scorsa settimana la pubblicazione del bando per far fronte al caro-bollette, con il Comune che ha messo a disposizione dei cittadini 30.000 euro in aggiunta ai 45.000 della Fondazione Pisa. La situazione che stiamo vivendo è tale che abbiamo dovuto fare una riflessione approfondita sulle luci natalizie, scegliendo di destinare due terzi dell’investimento su altri tipi di sostegno. Ciò non significa che abbandoniamo i commercianti, pure loro gravati dall’aumento dei costi. Lo dimostrano i bandi di sostegno al commercio usciti nei mesi scorsi e le molteplici iniziative volte a rendere attrattivo non solo il centro storico ma anche le altre aree commerciali di cui il nostro territorio è disseminato. Sarà un Natale un po’ più sobrio del solito, ma pur sempre animato”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A fine Febbraio entreranno in servizio le dottoresse Irene Di Stefano ed Elena Pieri con ambulatori nei comuni di Cascina e Crespina Lorenzana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità