Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:30 METEO:PISA11°14°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 07 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Liliana Segre alla Prima della Scala: «Mattarella e Meloni insieme? Siamo in democrazia»

Lavoro giovedì 23 ottobre 2014 ore 16:20

"Disoccupazione e precarietà in crescita"

Secondo i dati Ires, in Toscana c'è anche un nuovo record di ore in cassa integrazione. Giovagnoli: "Urge un piano di investimenti pubblici"



PISA — “Crescono la disoccupazione, la precarietà e le ore di cassa integrazione in Toscana”. Almeno secondo un’indagine condotta da Ires per Cgil, che segnala una crescita nel tasso di disoccupazione dell’ 1,1% rispetto al 2013.

Secondo i dati di Ires, sarebbero diminuiti i contratti a tempo indeterminato, che oggi rappresenterebbero l’11,2% contro l’11,8 del giugno 2013. Inalterata, intorno al 35% del totale, la quantità di contratti a progetto, a chiamata e in partecipazione. “Le forme più precarie –dicono da Cgil- non si riducono, ad eccezione del lavoro a progetto, per effetto probabilmente della riforma Fornero del 2012. Anzi possiamo dire che le recenti misure del governo Renzi sull’eliminazione della causale per i contratti a termine, ne hanno consentito una piena liberalizzazione e portato a una loro crescita esponenziale (+12,96%) senza incidere sulla riduzione delle altre forme”.

Riprende a crescere, sempre secondo l’indagine Ires, la cassa integrazione, che al 31 agosto, con oltre 39 milioni di ore, segna un nuovo record rispetto ai primi 8 mesi del 2013, che stabilirono il dato più alto di sempre con una crescita del 3,81%. Nel primo semestre del 2014, infine, i licenziamenti collettivi sarebbero stati 13mila, pari a un aumento del 15% e con picchi a Lucca (+46%), Prato (+28,3%) e Pistoia (+26,3%).

Fabio Giovagnoli, direttore di Ires Toscana commenta: “ Una manovra finanziaria che sposta ingenti risorse sul versante privato scommettendo su una risposta in investimenti di incerto esito o su incentivi alle assunzioni già sperimentati, non ha grande respiro. Sarebbe necessario invece, un piano straordinario di investimenti pubblici in settori strategici con risorse da reperire anche attraverso una più efficace lotta all’evasione fiscale”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel bollettino di oggi, martedì 6 Dicembre, rialzo di nuove positività anche per i quasi 16mila tamponi processati. A Pisa registrati 97 nuovi contagi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità