Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:25 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 20 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella allontana ancora la sua rielezione: «Csm presto presieduto dal nuovo capo di Stato»

Cronaca giovedì 04 dicembre 2014 ore 13:59

Golena d’Arno, abbattuti insediamenti abusivi

Si trattava di una ventina di baracche costruite mesi fa da alcuni cittadini rumeni che prima vivevano nel comune di San Giuliano Terme.



PISA — Abbattuti nuovi insediamenti abusivi in Golena d’Arno a Cisanello e sequestrati 100 chili di rame.

Nella giornata di ieri Polizia di Stato, Polizia Municipale e Corpo Forestale dello Stato, in una operazione congiunta, hanno provveduto, dopo alcuni preventivi sopralluoghi, ad abbattere un nuovo insediamento abusivo sorto fra i canneti della Golena d’Arno a Cisanello. Erano mesi, ormai, che alcuni cittadini rumeni, provenienti dal vicino comune di San Giuliano, avevano costruito una ventina di baracche, alcune anche molto ben fatte ed arredate con tappeti, quadri, letti matrimoniali e stufe, sapientemente occultate nel folto canneto in riva al fiume.

Durante l’intervento si è provveduto ad identificare complessivamente 25 persone, molte delle quali pregiudicate per vari reati tra i quali prevale il furto aggravato.

Per uno di essi è scattato anche l’accompagnamento in questura ed il provvedimento del foglio di via, poichè sottoposto alla misura del divieto di dimora nel Comune di Pisa.

Le operazioni si sono svolte regolarmente e, nel primo pomeriggio, con l’ausilio dei mezzi tecnici della ditta Avr, si è proceduto all’abbattimento di ogni manufatto ed allo sfoltimento del canneto, così da permettere una più facile sorveglianza della zona.

Sempre durante le fasi di abbattimento si sono rinvenuti, sotto i resti di una delle baracche, più di cento chili di cavo elettrico di rame, in unica matassa, tranciato alle due estremità. Sono in corso gli accertamenti per risalire alle vittime del furto. Il rame è stato sequestrato.

Alcune delle sei persone arrestate dai Carabinieri di Pisa nei giorni scorsi, per furto in un capannone, erano state identificate dalla Polizia Municipale negli insediamenti in golena durante i controlli preventivi all’abbattimento.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati aggiornati dal bollettino regionale fanno salire a 71286 le positività registrate da inizio epidemia in provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità