Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:22 METEO:PISA15°25°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 24 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
No-vax contesta Letta e interrompe il comizio a Trieste: «Il vaccino è libertà?»

Cronaca venerdì 13 febbraio 2015 ore 15:28

Guardia di città sventa un furto in Corso Italia

Afferra un paio di scarpe e scappa, ma viene fermato da una guardia. Le responsabili del negozio non hanno sporto denuncia per paura di ritorsioni



PISA — Una guardia di città fuori servizio ha sventato un  furto nel negozio Zara di Corso Italia e convinto il ladro a restituire le scarpe che aveva rubato.

Le responsabili del punto vendita, intimorite dal malintenzionato, non abbiano voluto sporgere denuncia.

La vicenda si è svolta mercoledì 11 febbraio intorno alle 11. La guardia di città Paolo Aiello ha notato una persona sospetta entrare nel negozio per poi uscire seguita da due commesse. Il ladro aveva rubato un paio di scarpe. Aiello è riuscito a bloccarlo dopo un inseguimento di 100 metri in Corso Italia, invitandolo a tornare al negozio a restituire la refurtiva. Inizialmente il malvivente, che nel frattempo ha raggiunto un complice, ha opposto resistenza, poi, al secondo e più deciso invito, insieme alla guardia è rientrato all’interno del punto vendita e ha riconsegnato la refurtiva. 

La responsabile del negozio non ha sporto denuncia manifestando "una perdita di fiducia nella giustizia e la paura di rivedersi quel malintenzionato nel negozio pronto a commettere lo stesso reato o altre forme di ritorsioni nei suoi confronti o del personale in servizio". 

Anche la guardia di città che ha sventato il furto non ha formalizzato una denuncia, nonostante durante la fase di riconsegna della merce rubata avesse ricevuto esplicite minacce dall’uomo e nonostante la legge preveda che chiunque sia a conoscenza di un reato può sporgere denuncia, perché la direttrice del negozio ha insistito affinché desistesse per paura di ritorsioni. La guardia giurata ha eseguito la procedura prevista dal protocollo di sicurezza Mille occhi sulla città, avvicinandosi ad una pattuglia dei Carabinieri in transito e segnalando quanto accaduto.

Oggi Mariano Bizzarri Ollandini, amministratore unico del corpo guardie di città, ha consegnato uno speciale encomio a Paolo Aiello.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovo aggiornamento sul fronte dell'epidemia. I dati aggiornati alle ultime ventiquattro ore dal bollettino regionale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Attualità