Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:44 METEO:PISA11°15°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 05 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Esplosioni in due aeroporti russi, tre morti

Attualità sabato 01 ottobre 2022 ore 15:30

Il pisano Bozzi alla guida del CIMeC di Trento

Yuri Bozzi
Foto di: Federico Nardelli (Università di Trento)

Il professor Yuri Bozzi, laureato a Pisa e con un dottorato alla Normale, è stato nominato come direttore del centro dedicato a mente e cervello



TRENTO — Alla guida del Centro interdipartimentale Mente/Cervello dell'Università di Trento c'è un pisano. Dopo il professor Carlo Miniussi, infatti, il Senato accademico dell'Ateneo trentino ha nominato Yuri Bozzi, professore di Fisiologia classe 1967.

Laureato in Scienze biologiche all’Università di Pisa e dottorato di ricerca in Neurobiologia alla Scuola Normale Superiore, Bozzi lavora all'Università di Trento dal 2010 e ha avuto esperienze di ricerca con istituzioni nazionali e internazionali, come l’Institut de génétique et de biologie moléculaire et cellulaire di Strasburgo. Inoltre, è membro della Federation of European Neuroscience Societies e della International Brain Research Organization.

Per l’Ateneo di Trento è stato anche presidente del Comitato per il reclutamento e lo sviluppo delle carriere.

In ambito scientifico, Bozzi è stato coordinatore del programma di ricerca su neurobiologia e sviluppo e di Train, la Trentino Autism Initiative, un progetto strategico dell’Università di Trento che ha approfondito i meccanismi biologici alla base delle differenti manifestazioni comportamentali tipiche dei disturbi dello spettro autistico.

Oltre che di autismo, Bozzi si occupa di epilessia, di disturbi cerebrali e di problemi dello sviluppo. Il suo approccio di studio è quello della fisiologia e dell’anatomia. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il giovane, 23 anni, è stato fermato all'aeroporto e portato in carcere. Dovrà scontare una pena per rapina e lesioni personali
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca