QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 17°20° 
Domani 16°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 26 maggio 2019

Politica mercoledì 22 luglio 2015 ore 09:05

30 isole ecologiche interrate al posto dei bidoni

Sanzo: ”Cronoprogramma rispettato. Grazie ad un forte ribasso il 29 luglio presenteremo un nuovo programma”



PISA — Isole ecologiche interrate nel centro storico, tariffazione sempre più puntuale e raccolta differenziata

Questi, in sintesi, i temi affrontati in un botta e risposta tra la consigliera Simonetta Ghezzani (Sel) e l’assessore all’ambiente Salvatore Sanzo avvenuto nel Consiglio Comunale del 16 luglio scorso.

“Nel piano finanziario del servizio di gestione dei rifiuti urbani – ha dichiarato la consigliera di Sel - era prevista, nell’ambito di un progetto cofinanziato dalla Regione Toscana, la realizzazione di circa 30 isole ecologiche interrate nel centro storico in sostituzione dei cassonetti stradali e per questo motivo veniva inserita nel bilancio la voce di 1,4 milioni di euro per l'acquisto dei cassonetti interrati. Questo tema è stato annunciato sin dal 2012 dal precedente assessore Eligi ed è parte del programma di mandato nella nuova giunta Filippeschi. A distanza di un anno, mentre il cronoprogramma del porta a porta viene rispettato con un innegabile miglioramento, sia della raccolta differenziata che del controllo sui pagamenti (il nuovo sistema ha consentito di far emergere tutte le posizioni irregolari o inadempienti) ancora non sono però partiti i lavori per le interrate nel centro storico”.

“In merito allo stato di attuazione del programma relativo alla realizzazione dei cassonetti interrati nel centro storico – ha risposto l’assessore Sanzo – il progetto sta proseguendo come da cronoprogramma e non sono previsti incrementi di spesa per la cittadinanza. La procedura di individuazione del fornitore delle attrezzature in carico a Piamo attuata tramite Avr si è completata. La società che provvederà alla fornitura sarà Nordengineering. E' stato ottenuto un ribasso che ammonta a circa 450mila euro, un ribasso così significativo che ha imposto un ulteriore ragionamento sul progetto da attuare, al fine di massimizzare i quantitativi di raccolta differenziata e favorire il passaggio alla tariffazione puntuale. L’ufficio sta valutando insieme a Pisamo, da un punto di vista tecnico, un ulteriore soluzione migliorativa da sottoporre alla Giunta Comunale e alla prima  Commissione del Consiglio Comunale. A tal proposito - ha concluso Sanzo – ho chiesto al Presidente di questa Commissione Juri Dell’Omodarme - di convocare una apposita seduta per il prossimo 29 luglio proprio per illustrare i lavori”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca