Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA13°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 06 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, la lezione di Burioni: «Il vaccino ha salvato 500 mila vite in Europa. Vogliatevi bene e vaccinatevi»

Attualità giovedì 05 marzo 2015 ore 17:20

La priorità della linea veloce tra Pisa e Firenze

Il segretario provinciale Pd, Francesco Nocchi: "Una grande opportunità per l'area della Toscana Costiera e la Città metropolitana fiorentina"



PISA — La priorità della linea veloce tra Pisa e Firenze
Nocchi: Una grande opportunità per l'area della Toscana Costiera e la Città metropolitana fiorentina
"Il via libera della Regione alla compatibilità ambientale del Piano di sviluppo dell’aeroporto Galilei, che verrà trasmesso al Ministero dell’Ambiente, è un passaggio importante per il futuro dello scalo pisano - afferma Francesco Nocchi, segretario provinciale Pd - che permetterà gli investimenti previsti dal masterplan Sat che potenzieranno funzioni e attività per raggiungere l’obbiettivo dei 7 milioni di passeggeri. Il percorso per lo sviluppo del Galilei incomincia a prendere forma con la delocalizzazione delle case di via Cariola, in corso d'opera, uno dei passaggi fondamentali per garantire sviluppo e sostenibilità ambientale".

Diventa prioritario, a questo punto, l’ammodernamento e velocizzazione della linea ferroviaria Pisa-Firenze, strategica nel collegamento tra i due aeroporti toscani e che andrebbe a vantaggio dei servizi nella fascia metropolitana che collega le due grandi aree della Toscana costiera e quella metropolitana fiorentina.

"Siamo agli albori di una nuova sfida per lo sviluppo e la crescita dell’area vasta costiera, su tutti i settori che la caratterizzano, ed è fondamentale che le prospettive di sviluppo siano destinate alle infrastrutture - riprende Nocchi -. Adesso non si può tornare indietro, è necessario che la politica, il Pd così come gli enti che amministrano territorio e Regione, facciano la loro parte in un ruolo pianificatore e di esecuzione, con investimenti pubblici, inoltre, che diventino opportunità di ricchezza per le aziende locali".

Mettere, secondo Rocchi, al primo punto "la velocizzazione della Pisa-Firenze darebbe alla costa toscana una più rapida accessibilità alle linee di alta velocità che attraversano l’Italia centrale. Non dimentichiamo che solo dalla stazione di Pisa transitano oltre 17 milioni di passeggeri all’anno e che vi opera il Sistema di comando e controllo che guida più di 600 chilometri di tratte ferroviarie".

"Necessario - a detta dell'esponente Pd - un richiamo costante, se necessario, al Ministero delle Infrastrutture che già con il ministro Lupi si è impegnato per uno sviluppo coordinato per quel che riguarda la realizzazione dei collegamenti tra Pisa e Firenze, aspetto che già i soci pisani dell’aeroporto hanno manifestato e che è stato recepito dalle società Sat e Adf e che la Regione ha provveduto a promuovere negli incontri dei tavoli svolti con governo e Ferrovie dello Stato. Un primo passo si sta facendo a Pisa con la realizzazione del collegamento aeroporto-stazione con il People mover, un moderno mezzo che migliorerà la comunicazione".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I nuovi contagiati risiedono in gran parte nella zona del capoluogo ma ci sono casi anche in Valdera, comprensorio del Cuoio e alta Valdicecina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità