Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:50 METEO:PISA8°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 08 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Prima della Scala, standing ovation per Mattarella

Cronaca giovedì 08 maggio 2014 ore 06:30

L'abito e il volto, omaggio al premio Oscar Tosi

Appuntamento al Cineclub Arsenale



PISA — L'abito e il volto. Gli abiti, per essere precisi, sono quelli legati al volto del costumista premio Oscar Piero Tosi.
Venerdì 9 maggio alle 18,30, con ingresso gratuito, il Cineclub Arsenale vuole rendere omaggio al premio Oscar tutto italiano: il grande costumista Piero Tosi. E lo fa con la proiezione del documentario L'abito e il volto a cui partecipa il regista Francesco Costabile, coordina Cinzia Sicca (Università di Pisa). Il documentario, premiato dal pubblico al Biografilmfestival 2010, racconta il mondo di Piero Tosi, il suo incontro con il cinema, i registi che ha più amato, le attrici più ammirate.
Il grande costumista toscano è il primo nella storia a ricevere, proprio nel 2014, l'ambita statuetta nella categoria dei Costumi, come riconoscimento alla carriera. Una carriera che lo ha portato a disegnare costumi di capolavori assoluti del cinema di tutti i tempi e a costruire il fascino di grandi dive, creando per loro abiti leggendari. Piero Tosi, che ancora oggi insegna Costume al Centro Sperimentale di Cinematografia, ha cominciato come pittore, allievo di Ottone Rossi per poi lavorare con tutti i più grandi registi italiani: Visconti, Fellini, Bolognini, Zampa, Camerini, Soldati, Risi, Comencini, De Sica, Lattuada, Pietrangeli, Pasolini, Cavani, Zeffirelli, Amelio….Si tratta di un viaggio, quindi, all’interno della storia del cinema e del costume italiano dal dopoguerra ad oggi. Francesco Costabile, che è stato suo allievo al Centro Sperimentale, ha raccolto in L'abito e il volto numerose interviste per capire l’importanza del Maestro nel panorama del cinema italiano e internazionale. E non solo. Il documentario racconta l'artista e svela l’uomo, nella sua quotidianità. Una persona che ama inverosimilmente la vita e che, come lo ha definito il suo amico Franco Zeffirelli, appare come “un ultimo superstite di un mondo che non c’è più”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un malore improvviso ha strappato ai suoi cari la donna. Dalla Scuola Mondo l'hanno ricordata come "una persona generosa, creativa e brillante"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

CORONAVIRUS

Cronaca