Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:10 METEO:PISA20°26°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 02 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Jacobs: «Sono solo nato in Texas, l'Italia è la mia Nazione». Tamberi: «Sono l'uomo più felice al mondo»

Attualità lunedì 06 luglio 2015 ore 19:00

Lotta alle slot, Vicopisano si mette in gioco

​Il Comune ha aderito ufficialmente alla campagna nazionale di sensibilizzazione contro i rischi del gioco d’azzardo



VICOPISANO — Il Comune di Vicopisano ha aderito ufficialmente alla campagna nazionale di sensibilizzazione contro i rischi del gioco d’azzardo Mettiamoci in gioco, promossa da un cartello di associazioni tra le quali il Coordinamento Nazionale delle Comunità di accoglienza Avviso Pubblico, Libera, Gruppo Abele e ha organizzato per venerdì 10 luglio, alle 18 un incontro sul tema, nei giardini della ex scuola di San Giovanni alla Vena, in Piazza della Repubblica.

L’intenzione è quella di dare un messaggio forte e chiaro ai cittadini, di farsi ancora di più comunità per arginare queste problematiche e dare soluzioni concrete. Interverranno il Sindaco Juri Taglioli, l’Assessore alla legalità Catia Cavallini, il portavoce nazionale della Campagna Mettiamoci in gioco e presidente del CNCA, Armando Zappolini, il responsabile nazionale del gruppo di lavoro sulle tematiche del gioco d’azzardo di Avviso Pubblico, Filippo Torrigiani e l’educatrice professionale del Ser.T Asl 5 di Pisa Simonetta Maltese, conduttrice del gruppo famiglie. Porteranno la loro testimonianza i gestori di alcuni locali del Comune di Vicopisano che hanno tolto le slot machine:Pasticceria E’ il momento di San Giovanni alla Vena, Circolo Fratellanza Artigiana di Caprona e Circolo Ortaccio di Vicopisano.

Sarà presente anche il Coordinamento Arci Valdera che oltre ad aver aderito alla campagna Mettiamoci in gioco, a livello nazionale, ha avviato da alcuni anni capillarmente un percorso per far uscire le slot dalle proprie strutture e promuovere al contempo occasioni di socialità e aggregazione autentiche, nel segno della comunità, del fare e dello stare insieme. Seguirà un aperitivo alla pasticceria E’ il momento.

“Il messaggio che lanciamo con questa campagna _ spiega Don Zappolini _ è forte e chiaro: non credete alla pubblicità dei giochi d’azzardo, non vincerete facile anzi: più giocherete più perderete, purtroppo è matematico. Il consumo di azzardo può dar luogo ad abuso e dipendenze, come ci spiegherà anche l’educatrice del Ser.T, con conseguenze negative anche per i familiari e per la società. L’impegno del Comune di Vicopisano, che si unisce agli altri Comuni e soggetti che fanno parte di questa nostra rete, è importante”.

“Il nostro impegno come Amministrazione _ dice il Sindaco Juri Taglioli _ vuole essere sempre più concreto, non solo a livello di comunicazione e di informazione che sicuramente sono fondamentali. Vogliamo sia essere a fianco di quelle associazioni e di quegli esercizi commerciali che condivideranno la campagna e di quelli che hanno intenzione di abolire le slot sia dei cittadini che purtroppo sono affetti da queste dipendenze o hanno familiari che ne soffrono e vogliono uscirne. Durante l’incontro del 10 saranno date indicazioni precise di cosa fare, dei passi da compiere”. 

“Sono contento che questa volontà ferma di contrastare il gioco d’azzardo e i suoi danni sociali -conclude il Sindaco - sia stata espressa all’unanimità da tutto il Consiglio Comunale e che maggioranza e minoranza in questo caso abbiano una voce sola”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati sanitari aggiornati alle ultime 24 ore. Oltre il 75 per cento dei nuovi contagi si è verificato tra bambini, ragazzi e giovani sotto i 35 anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS