Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:22 METEO:PISA15°25°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 24 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
No-vax contesta Letta e interrompe il comizio a Trieste: «Il vaccino è libertà?»

Attualità mercoledì 05 agosto 2020 ore 14:29

Pancreas, a Cisanello nuovi metodi di intervento

Il dottor Emanuele Marciano

Nuove frontiere in endoscopia interventistica: in Aoup procedure all'avanguardia che evitano la chirurgia maggiore sul pancreas



PISA — Tre pazienti con esiti di pancreatiti acute severe sono stati sottoposti con successo all'ospedale di Cisanello a impianto di protesi per il drenaggio delle raccolte di liquidi per via endoscopica, evitando così l’intervento di chirurgia maggiore del pancreas, asportando contestualmente anche tessuto necrotizzato (necrosectomia). 

Si tratta dell’ulteriore avanzamento di questa procedura mini-invasiva già effettuata a Pisa da 2 anni, nella Sezione dipartimentale di Endoscopia interventistica e pediatrica dell’Aoup diretta dal dottor Emanuele Marciano, Dipartimento di Chirurgia generale, dove sono stati appunto eseguiti anche questi ultimi tre interventi innovativi di pseudocisto-gastro-duodenostomia per via ecoendoscopica.

Il team, composto dal dottor Marciano e dal dottor Dario Gambaccini, ha lavorato con l’assistenza anestesiologica dell’Unità operativa di Anestesia e rianimazione trapianti diretta dal professor Giandomenico Biancofiore e dopo una formazione di diversi anni effettuata nei principali centri europei coadiuvati dal dottor Carlo Fabbri, direttore dell’Unità operativa di Gastroenterologia dell’Ospedale Forlì-Cesena, esperto internazionale nel settore.

I pazienti sottoposti agli interventi sono stati seguiti durante la degenza dall’equipe dell’Unità operativa di Chirurgia generale e dei trapianti diretta dal professor Ugo Boggi. Sono state necessarie 2 sedute di necrosectomia endoscopica per completare la pulizia delle raccolte drenate e, al controllo radiologico, risultavano completamente aspirate.

Negli anni l’attività della sezione di Endoscopia interventistica e pediatrica è cresciuta contando più di 2000 procedure negli ultimi tre. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovo aggiornamento sul fronte dell'epidemia. I dati aggiornati alle ultime ventiquattro ore dal bollettino regionale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Attualità