QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 13° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 21 novembre 2019

Attualità giovedì 01 settembre 2016 ore 18:30

"Non è percezione, è emergenza"

Grassini, presidente Confcommercio “Emergenza sicurezza non è una questione di percezione. Sindaco poco disponibile. Giudicheremo solo dai risultati”



PISA — Inaccettabile che la massima autorità dello stato in provincia di Pisa riduca il problema della sicurezza ad una semplice questione di percezione. E' questo il commento a caldo di Federica Grassini, presidente di ConfcommercioPisa sull'esito del Comitato per l'Ordine Pubblico che si è riunito questa mattina in Prefettura: “E' questo un modo di liquidare l'emergenza sicurezza che gli imprenditori e gli stessi cittadini non possono ragionevolmente accettare. E' sufficiente considerare la situazione della stazione e di piazza Vittorio Emanuele, quella di piazza delle Vettovaglie e di piazza dei Cavalieri, e poi ancora piazza la Pera, il Duomo, il percorso turistico, la statale Aurelia e via delle Cascine, piazza Belvedere a Tirrenia, e questo solo per restare alle situazioni più eclatanti della nostra città. E non parliamo poi di quanto avviene in provincia, dove furti e talvolta aggressioni a imprenditori e commercianti sono diventati quasi un fenomeno di routine, come ampiamente dimostrato dalla copiosa cronaca locala. Tutto ciò può essere liquidato come semplice percezione soggettiva di imprenditori, cittadini e turisti? Noi e gli imprenditori crediamo proprio di no”.

La numero uno di ConfcommercioPisa si dice amareggiata dallo scambio di battute avvenuto in questa occasione con il sindaco di Pisa Marco Filippeschi: “Si è dimostrato poco sensibile al dialogo e al confronto seppur dialettico, quando in realtà sappiamo che l'amministrazione comunale avrebbe la facoltà per intervenire più efficacemente nel contrasto ai fenomeni di abusivismo commerciale, contraffazione, degrado, che insieme aumentano microcriminalità e insicurezza in città”.

Riconosciamo che certi provvedimenti sono stati presi con efficacia, altri meritano invece un sensibile miglioramento, come dimostra il rinnovo dopo 13 anni del Piano di Controllo Coordinato del Territorio ” - così conclude Grassini: “In ogni caso, giudicheremo esclusivamente dai risultati. Da parte nostra confermiamo la collaborazione di sempre, riconoscendo quanto prezioso sia il lavoro delle forze dell'ordine sul territorio, ma non possiamo altresì negare l'evidenza dove le cose non funzionano”.



Tag

Le Sardine arrivano a Sorrento. Non sono molte, ma ci sono le prime tensioni

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Cronaca

Attualità

Cronaca