Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:30 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 07 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il clamoroso gioco delle coppie per la corsa al Colle (e perché le coppie non sono quelle che sembrano)

Attualità venerdì 01 ottobre 2021 ore 09:55

Arriva la Tari, aumenti fino al 14 per cento

La tassa sui rifiuti sta per arrivare. Il Comune ha pubblicato due avvisi pubblici per le richieste di ristoro. Domande entro il 31 Dicembre



PISA — Gli avvisi di pagamento della tassa sui rifiuti (Tari) per il 2021 stanno per entrare nelle cassette della posta di cittadini e aziende pisane. Il primo bollettino scadrà il 31 Ottobre, il secondo il 15 Dicembre. A Pisa i nuclei familiari interessati sono 48.660. 

"In seguito all’intervento nazionale di Arera, Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, che ha ridefinito i criteri per quantificare il costo del servizio della tassa sui rifiuti, per il Comune di Pisa -si legge in una nota di Palazzo Gambacorti- sono previsti aumenti medi dal 10% al 14% per l’utenza domestica e di circa l’11% per l’utenza non domestica".

Per questo, insieme al bollettino arriverà anche una lettera per spiegare le scelte adottate dall’amministrazione comunale e gli interventi attivati per sostenere economicamente famiglie e imprese.

"Come già noto, purtroppo quest’anno l’Autorità nazionale Arera – spiega il sindaco Michele Conti - ha introdotto nuovi criteri per il calcolo della Tari rispetto ai quali i Comuni non hanno potuto incidere. Per sopperire agli aumenti che ci saranno, abbiamo deciso di aiutare concretamente cittadini e aziende e previsto un budget di 700mila euro dal bilancio comunale a sostegno delle famiglie, dei giovani, di anziani e nuclei familiari con portatori di handicap; mentre per ridurre l’impatto della tassa sulle aziende abbiamo attinto a un fondo nazionale di circa 1,7 milione di euro".

Per quanto attiene le utenze domestiche (a fronte di aumenti medi dal 10% al 14%) sono state introdotte riduzioni per le categorie più deboli, con variazioni dal 20% al 50%, per le quali ogni utente interessato può presentare apposita domanda entro il 31 Ottobre.

Un ulteriore intervento in aiuto alle famiglie è stato adottato con la pubblicazione di due specifici bandi per il riconoscimento di un contributo a parziale ristoro della tassa dovuta e pagata per l’anno 2021, per i quali è stato previsto uno stanziamento di 700mila euro. I due avvisi pubblici sono a sostegno delle famiglie residenti nel Comune di Pisa con Isee pari o inferiore a 25mila euro e delle famiglie residenti nel Comune di Pisa con tutti i componenti di età inferiore a 36 anni e Isee inferiore ad 35mila euro. I due avvisi scadranno il 31 Dicembre (qui il link per presentare domanda).

Nei mesi scorsi erano state previste anche riduzioni percentuali per le attività che a causa del Covid-19 hanno subìto temporanee chiusure o limitazione di esercizio. Queste riduzioni, se spettanti, sono già inserite negli avvisi di pagamento.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il celebre cantautore romano e le sue canzoni accompagneranno la città della Torre verso il 2022. Concerto in piazza dei Cavalieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Spettacoli

CORONAVIRUS

Attualità