QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 12° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 16 febbraio 2019

Attualità martedì 05 luglio 2016 ore 15:19

"Chiudere piazza dei Cavalieri è aberrante"

"Una aberrazione e un atto di resa incondizionata". Secondo il direttore di Confcommercio "Nessuno deve sottrarsi alle responsabilità"



PISA — Non ci sta il direttore di ConfcommercioPisa Federico Pieragnoli a sentire parlare, ogni volta che accade un episodio di cronaca, di chiusura di piazza dei Cavalieri. Il direttore dell'associazione pisana respinge così risolutamente al mittente la proposta di chiusura di Antonio Veronese: “Blindare una delle più prestigiose piazza italiane è semplicemente una aberrazione e un atto di resa incondizionata nei confronti dei vandali, la prova assoluta di una impotenza senza riscatto. E' impossibile non capire che chiudere piazza dei Cavalieri vuol dire far morire uno scorcio splendido di Pisa, umiliare un luogo simbolo di libertà, bellezza, cultura, ostacolando la fruizione di uno spazio pubblico cittadino patrimonio di tutti”.

Senza tanti giri di parole Pieragnoli rilancia: “A che servirebbe chiudere piazza dei Cavalieri, alzare un nuovo steccato, ostacolare la libera circolazione delle persone, se non a spostare il problema di qualche centinaio di metri e ricominciare di nuovo tutto da capo? E' una richiesta che finisce per deresponsabilizzare tutti, autorità, istituzioni, associazioni, un gesto pilatesco che alimenta ulteriore indifferenza e debolezza nei confronti dei “barbari”. Per tutti questi non è pensabile chiudere piazza dei Cavalieri, una facile tentazione che va respinta risolutamente”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità